Nexus 6P: recensioni

Tecnologia

Nexus 6P: recensioni

Nexus 6P

Uno sguardo alle recensioni più significative in merito allo smartphone Huawei Nexus 6P.

Uscito nel maggio del 2015, parallelamente al meno ambizioso LG Nexus 5X, lo smartphone Huawei Nexus 6P è stato definito senza mezzi termini il prodotto della linea “trasversale” Nexus migliore di tutti i tempi. Si tratta, infatti, di un device appartenente a una fascia di prezzo piuttosto alta, che ancora oggi, a quasi due anni di distanza dalla sua uscita, mantiene un costo alquanto sostenuto (anche superiore ai 500 euro, all’uscita si attestava intorno ai 700). Merito di un hardware di primissima qualità, e di una qualità video letteralmente fuori competizione: basti pensare al touch screen da 5,7 pollici di diagonale, che presenta una risoluzione di 2560 x 1440 pixel, e alla fotocamera da 12 megapixel con una risoluzione di 4608 x 2592 pixel. Caratteristiche che, unite alle notevoli prestazioni in termini di velocità di elaborazione dei dati (grazie a una RAM da 3 GB e a uno spazio memoria di 64 GB, che supportano un processore quad core da 1.55 GHz Cortex-A53 e quad core da 2.0 GHz Cortex-A57) fanno di Nexus 6P un phablet più che un vero e proprio smartphone.

Nelle righe che seguono andremo a riassumere, superlativi assoluti a parte, le recensioni più significative in merito a tale dispositivo.
In termini generali, l’unica obiezione seria che viene mossa al Nexus 6P riguarda proprio le dimensioni da phablet (per la precisione 159,3 x 77,8 x 7,3 millimetri, per un peso di 178 grammi), che lo rendono un dispositivo ben poco maneggevole e comodo da trasportare. Ovunque vengono magnificate le qualità da top device predisposte da Huawei per il suo dispositivo, con l’unica obiezione della RAM non espandibile, anche se qualcuno lamenta anche la rinuncia alla radio FM e alle porte a infrarossi. Peccati veniali, specie se compensati dall’ottima connettività (LTE fino a 300 Mbps) e da una generale rapidità nel processare i programmi e le applicazioni anche se posto sotto notevole stress. Insomma, non siamo di fronte allo smartphone perfetto ma, almeno fino all’uscita di Samsung Galaxy S7, a detta di tutti, del più completo, con livelli di performance eccellenti praticamente in ogni comparto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

video ASMR
Web

Cosa sono i video ASMR

25 settembre 2017 di Notizie

Sempre più popolari in rete, i video ASMR promettono di far acquisire serenità senza sforzo e grazie solo al loro metodo detto “orgasmo del cervello”. Cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta e cosa ne pensa la scienza.