Niente Galup a Natale COMMENTA  

Niente Galup a Natale COMMENTA  

 

Quest’anno a Natale non ci sarà il Galup, il panettone piemontese. La fabbrica, quella che nel 1922, aveva sfornato il panettone basso ricoperto di glassa alle nocciole, ha chiuso.

I 13 dipendenti hanno firmato la mobilità ; niente panettone, niente rhumerie le serrande sono state abbassate oggi. Il panettone che si fregiava di essere uno dei dolci preferiti dal Re, tant da far ottenere alla Galup il titolo di fornitore della Real Casa,  rimangono solole ricette e alcune migliaia di copie di un lussuoso catalogo, ultima operazione di marketing effettuata dalla famiglia Ferrua nella speranza di riscattare la situazione.

Nonostante la società avesse registrato un +7% di fatturato, alla Galup mancava la liquidità e le banche non erano più disposte a concedere ulteriori mutui.

Ma quanti soldi servivano? 800mila euro dicono che corrisponde a un mutuo per un immobile di lusso. Chissà se nel pinerolese ci sono imprenditori disposti a mettere insieme questa cifra? I sindacati ammettono che la decisione di chiudere è la migliore in quanto permette ai lavoratori di poter usufruire tutti gli ammortizzatori sociali previsti.

L'articolo prosegue subito dopo

A Pinerolo, provincia di Torino, si dice che quest’anno non sarà Natale senza il panettone Galup e si respira aria di lutto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*