Niente più tg su Antenna Sicilia, le lacrime di Salvo La Rosa

Catania

Niente più tg su Antenna Sicilia, le lacrime di Salvo La Rosa

Antenna Sicilia, la popolare e storica emittente siciliana, non avrà più un tg. Gli ultimi 14 dipendenti rimasti sono stati licenziati, e pertanto l’emittente non beneficerà più di una redazione giornalistica. L’ultimo tg è andato in onda il 28 ottobre, con una sedia vuota in primo piano e la voce fuoricampo della giornalista Maria Torrisi che annunciava gli avvenuti licenziamenti, in quella che sarebbe stata l’ultima edizione dello storico tg.

Hanno suscitato commozione tra i siciliani, le parole di Salvo La Rosa, il popolare giornalista e conduttore di Antenna Sicilia, che alla vista di quella poltrona vuota, ha confessato di non avere saputo trattenere le lacrime: ‘Ho pianto come un bambino – continua – abbracciando mia moglie Daniela, ho pianto di rabbia e di dolore, come avevo già fatto a metà luglio lasciando Antenna Sicilia, l’Azienda che sicuramente mi ha dato tutto, ma alla quale ho dato tutta la mia Vita con passione, impegno e professionalità e dove avevo pensato di restare fino alla vecchiaia’.

Proprio ad Antenna Sicilia, Salvo La Rosa, iniziò nel lontano 1981 la propria carriera giornalistica.

Poi la fortunata carriera di conduttore televisivo della trasmissione ‘Insieme‘ il talk show serale trasmesso dall’emittente, molto apprezzato e amato da centinaia di migliaia di siciliani.

La Rosa ha lasciato Antenna Sicilia il 13 luglio del 2015, con tanti rammarichi: ‘Non dovevano finire così. Che tristezza davvero, anche per milioni di Siciliani che hanno amato la “nostra” Antenna Sicilia e sono cresciuti con noi sin dal 1979 e ai quali non finiremo e non finirò mai di dire grazie per l’affetto e la stima dimostrateci in ogni momento. È per tutti loro che dobbiamo andare avanti. Abbraccio tutte le colleghe e tutti i colleghi, anche quelli che sono stati licenziati negli anni precedenti. Un patrimonio umano e professionale straordinario e unico che andava salvato. Le lacrime non bastano – ha concluso il giornalista, che potremmo tornare ad ammirare in tv molto presto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*