Nigeria, forse ucciso l’italiano rapito COMMENTA  

Nigeria, forse ucciso l’italiano rapito COMMENTA  

Il gruppo estremista islamico che ha rapito lo scorso Febbraio in Nigeria i sette lavoratori stranieri dipendenti dell’impresa di costruzioni libanese “Setraco”, ha rivelato sul sito “Ansaru”di averli uccisi. Tra questi ci sarebbe anche il nostro connazionale Silvano Trevisan. Non ci sono però conferme da parte del colonnello Mohammed Yerima, portavoce dell’esercito nigeriano.


La Farnesina sta facendo una verifica delle informazioni provenienti dalla Nigeria con il coinvolgimento di tutte le strutture adatte allo scopo. I sette lavoratori stranieri erano stati rapiti nel nord della Nigeria, nello stato settentrionale di Bauchi.

L’ostaggio italiano è originario di un paese in provincia di Venezia.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*