Nintendo Switch: come si collega al televisore COMMENTA  

Nintendo Switch: come si collega al televisore COMMENTA  

Nintendo Switch

Una procedura tanto semplice quanto rapida per collegare il proprio Nintendo Switch in modalità domestica al televisore di casa.

Abbiamo già avuto modo di parlare della console Nintendo Switch, il nuovo device dell’azienda giapponese di gaming che sbarcherà in Italia – come ampiamente e, possiamo dire, fluvialmente annunciato da una massiccia campagna pubblicitaria che in questi giorni si è impadronita letteralmente dei palinsesti televisivi – il prossimo 3 marzo. Tra le altre cose, abbiamo illustrato alcuni buoni motivi per acquistarla, e abbiamo anche specificato dove acquistare gli accessori. Questo ibrido tra console portatile e dispositivo domestico minaccia seriamente di polverizzare ogni primato di vendite e di ricacciare nelle retrovie sia la Playstation 4 di Sony che la “sorella” più grande Xbox, proprio grazie alla sua duttilità. E con questo termine intendiamo anche la possibilità di collegare Nintendo Switch a diversi apparecchi, tra cui un normale televisore. Prendiamo in esame proprio quest’ultima eventualità, e andiamo a descrivere, nelle righe che seguono, come collegare un Nintendo Switch al proprio apparecchio televisivo domestico.

Come ormai sappiamo, la struttura di Nintendo Switch è essenzialmente tripartita, nel senso che sono tre le componenti principali. Il primo è il corpo centrale, una sorta di mini-tablet con uno schermo grande quasi quanto la superficie complessiva dell’elemento.

Il secondo è costituito dalla coppia di joy-con, i due controller che possono essere agganciati ai lati del case centrale in caso di configurazione come device portatile, oppure separati da esso in caso di controllo domestico.

Il terzo è la base, alloggiamento per il dispositivo centrale che consente sia la modalità di utilizzo “da tavolo” che il collegamento a uno schermo più grande, come possono essere un monitor o un televisore.

L'articolo prosegue subito dopo

È proprio la base ad assicurare il collegamento all’apparecchio televisivo, principalmente tramite cavo HDMI – fornito di serie – oppure anche attraverso altre tipologie di ingressi video. Per effettuare tale collegamento, dunque, è sufficiente assicurare il cavo tra i due apparecchi: oramai, le uscite HDMI sono presenti in praticamente tutti i televisori digitali. Non c’è bisogno di alcuna configurazione: la trasmissione del segnale sarà assicurata non appena il collegamento via cavo sarà stato correttamente effettuato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*