Noel Gallagher contro tutti, gli One Direction finiranno in riabilitazione - Notizie.it

Noel Gallagher contro tutti, gli One Direction finiranno in riabilitazione

News

Noel Gallagher contro tutti, gli One Direction finiranno in riabilitazione

Sono passati vent’anni da quel 1995 che, fra le altre cose, vide la pubblicazione di un disco di quelli destinati a fare epoca. Si intitolava (What’s the Story) Morning Glory.

Il gruppo erano gli Oasis, la traccia numero tre si intitolava Wonderwall, quella dopo Don’t look back in anger. La voce era quella di Liam Gallagher, la chitarra quella di suo fratello Noel. Storia. Storia passata, ma, non di meno, storia. Di quegli Oasis, oggi, resta il ricordo di una musica che incarnava alla perfezione il momento musicale di quegli anni. Poi le polemiche con i Blur e gli eccessi da rockstar inglesi. Le dichiarazioni inopportune, le uscite infelici e qualche mezza rissa, specie fra i due fratelli (ma, del resto, ci sono due fratelli che non si sono mai picchiati?).

Gli anni sono passati, ma il carattere di Noel Gallagher non sembra essere affatto cambiato e, da un certo punto di vista, saperlo è un sollievo.

In un’intervista pubblicata sull’ultimo numero della rivista Esquire, infatti, l’ex chitarrista e mente degli Oasis (attuale leader dei Noel Gallagher’s High Flying Birds) se l’è presa con tutti, dagli One Direction ad Adele, passando per gli Arctic Monkeys.

“A qualcuno frega davvero qualcosa delle pop star?” si è chiesto Noel Gallagher, “frega qualcosa a qualcuno degli One Direction? Poveri succhiacazzi, finiranno tutti in riabilitazione prima di avere trent’anni. A chi frega qualcosa di Ellie Goulding? E di Adele? Mi fa impazzire. Impazzire. Non frega un cazzo a nessuno! La celebrità è sprecata con loro, con tutti quegli auricolari e le loro sigarette elettroniche. E i profumi che mettono in vendita per Natale. Coglioni. Questa nuova generazione di rock star, che fighi! Alex Turner (Arctic Monkeys, ndr), Miles Kane e i Royal Blood. Hanno i jeans attillati e gli stivali, e un sacco di eyeliner. Ma il mio gatto è più rock’n’roll di tutti loro messi insieme”.

Sfogo o auto pubblicità che sia, Noel Gallagher è uno che riesce sempre a far parlare di sé, anche se, in questo caso, davvero mancava soltanto di esordire con “ai miei tempi” per ricordare a tutti che, davvero, il 1995 è stato un sacco di tempo fa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche