Noemi Durini: il rapporto turbolento tra lei e Lucio Marzo, sfociato in tragedia
Noemi Durini: il rapporto turbolento tra lei e Lucio Marzo, sfociato in tragedia
Cronaca

Noemi Durini: il rapporto turbolento tra lei e Lucio Marzo, sfociato in tragedia

noemi
Noemi Durini: il rapporto turbolento tra lei e Lucio Marzo, sfociato in tragedia

Quarto Grado ha approfondito il rapporto tra Noemi Durini e il suo ragazzo e assassino Lucio Marzo. Un amore malato, fatto di litigi e violenze. Ma lei era innamorata.

Quarto Grado ricostruisce il rapporto tra Noemi e Lucio

Quarto Grado, noto programma Mediaset, ha fatto un interessante approfondimento sull’omicidio di Specchia. O meglio, sul rapporto dei due protagonisti. Alessandra Viero e Gianluigi Nuzzi sono tornati ad occuparsi del caso di Noemi Durini, la 16enne di Specchia (Lecce) uccisa barbaramente a coltellate. L’assassino è il suo fidanzato Lucio Marzo (17 anni), il quale ha confessato di essere il responsabile del delitto. Tuttavia sono ancora in corso le indagini per capire cosa e come è esattamente successo ciò che non deve succedere.

C’era e c’è molta tensione tra le due famiglie dei ragazzi e che lo stesso Lucio viveva una situazione molto delicata e problematica. Il ragazzo, infatti, era stato sottoposto a ben tre trattamenti sanitari obbligatori. Un amore malato quello tra Lucio e Noemi, fatto di vessazioni, violenze psicologiche e sottomissioni da parte di lui.

Una ragazzina spensierata?

Il programma Quarto Grado ha mandato in onda alcune immagini e video di Noemi.

Sembra una ragazzina felice e spensierata, come è giusto che sia a quell’età. In essi, la ragazzina fa le linguacce, va in moto, scherza con le amiche e si fa un selfie davanti ad uno specchio. Ciò è ben visibile anche suo profilo di Facebook.

Noemi si atteggiava a diva, nonostante le cose stessero diversamente. La sua cameretta la divideva con la sorella più piccola. Quarto Grado ha mostrato alcuni scorci della stanza, dove appare un quadro con sopra il suo nome.

Si nota poi un angioletto di pezza poggiato sulla spalliera del letto di Noemi, il copriletto tempestato da cuoricini, l’armadio pieno zeppo di libri di scuola, sul comodino barattoli contenenti penne e matite, e bottiglie d’acqua.

Noemi nutriva un fortissimo amore per Lucio Marzo, quello che per lei, a soli 16 e 17 anni, era divenuto il ragazzo della sua vita. Sembrava un amore puro, romantico e dolce, quello classico sognato da tante adolescenti dell’età della Durini.

Ma era solo la punta dell’iceberg. Sotta la gelida acqua, c’era ben altro.

noemi

La passione di Noemi per lucio

Nonostante fosse in fondo poco più di una bimba, Noemi amava Lucio alla follia, un sentimento pieno di passione. I due si erano messi insieme il 12 Agosto del 2016, subito dopo la fine del rapporto tra Noemi e il fidanzato precedente. Lucio l’aveva riempita di promesse, come quella contenuta all’interno di una lettera resa nota da Quarto Grado. In essa, il ragazzo affermava che quando una cosa è sua, lo sarebbe stato per sempre. Insomma, un amore infinito, che sarebbe durato per tutta la vita; almeno queste erano le intenzioni su carta del Marzo.

Lucio prometteva a Noemi sicurezza ed una futura convivenza, che sarebbe poi culminata con il matrimonio. ‘Ti amo‘, con queste due parole termina la lettera in questione.

Un amore malato e risaputo

Eppure in paese tutti parlavano di questa coppia, della gelosia di entrambi e della possessività di Lucio nei confronti di Noemi.

Ci sono clamorose dichiarazioni a Quarto Grado da parte dell’ex fidanzato e dell’amica della Durini. Il ragazzo ha raccontato un episodio in cui, durante un’uscita tra amici, Noemi si allontanò. Improvvisamente, iniziò a gridare, affermando di non volersene andare. Tornata nel gruppo, fu chiesto alla ragazza con chi ce l’avesse e quest’ultima rispose che il problema era Lucio, indignato dal fatto che lei non stesse con lui in quel momento. L’amica di Noemi ha detto invece che la ragazza stravedeva per il Marzo, il quale la minacciava con tali parole: ‘O stai con me o non stai con nessuno’.

noemi

Non sempre “l’amore non è bello se non è litigarello”

Insomma, Noemi e Lucio litigavano frequentemente e, come se questo non bastasse, entrambe le famiglie osteggiavano il loro fidanzamento, che tuttavia proseguiva tra alti e bassi. L’amore era troppo forte per poter dividere Noemi dal suo Lucio.

Lo scorso 19 Maggio la situazione era oramai disperata e, dopo l’ennesima discussione, Lucio aveva picchiato Noemi, come testimoniano alcune foto rese note durante la trasmissione di Quarto Grado.

In seguito è scattata la denuncia, presentata dalla madre di lei. La poveretta quel giorno voleva tornare a casa, ma lui era contrariato e non potendo accettare l’insistenza della fidanzatina a volersene andare, l’aveva picchiata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche