Non c’e’ pace all’aeroporto Marconi COMMENTA  

Non c’e’ pace all’aeroporto Marconi COMMENTA  

 A pochi giorni dall’implementazione di un’altra ventina di voli settimanali per Mosca ,-grazie ad Aeroflot che dai primi di maggio ha inserito il volo diretto per Mosca- si torna a far sentire per avvalerere le proprie ragioni il comitato dei cittadini che protesta contro l’inquinamento acustico dell’Hub bolognese. L’Enav ha loro fornito un “preventivo di fattibilità” sull’ipotesi di modificare i secolli verso nord di 10-15 gradi.


Tuttavia la Sab (la società che gestisce lo scalo) ritiene tale decennale protesta esagerata in quanto, secondo i rilievi specifici, il Marconi e’ al di sotto del 50% della soglia di rumorosità consentita dalla legge.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*