‘Non mi piace essere toccata o baciata’, Arisa si rivela dopo Sanremo

arisa a sanremo 2016

Pur non avendo raggiunto i gradini più alti della classifica all’ultima edizione di Sanremo di lei si è parlato molto per gli abiti scelti per salire sul palco del teatro Ariston. E’ Arisa che si è confessata al settimanale Grazia raccontando le ragioni che l’hanno spinta a scegliere determinati look, incurante delle critiche ricevute. La cantante ha spiegato di aver compreso che la sua sicurezza, lo ha capito nel corso degli anni, non arriva tanto dalla sensualità quanto dalla creatività, ovvero indossare abiti che rispecchiano la sua vera essenza la rende davvero felice.

Leggi anche: Sanremo a Napoli: tutti gli appuntamenti con i cantanti del Festival


Ecco perchè con il trascorrere degli anni il suo abbigliamento ha subito una sorta di trasformazione ed evoluzione verso la creatività. Ma non solo: Arista ha anche rivelato: “Preferisco mostrarmi per quello che sono, quel che canto è davvero dedicato alla gente.

Leggi anche: Scafati: domani scocca l’ora della “Notte bianca”

Non voglio avere filtri con le persone. Non mi piace essere toccata, o baciata, è vero, ma l’amore che provo quando faccio qualcosa per gli altri è grande”. Nel corso dell’intervista ha inoltre rivelato di credere nella reincarnazione e che Morgan la ritiene un po’ matta, affrontando poi anche il tema dei ricordi legati a Sanremo, appuntamento da lei molto apprezzato perchè si incontrano molti amici e per la tensione che c’è quando vi è grande impegno nella propria passione.

Leggi anche

1a422f7c871ca9cddd21abf79aafe1a8
Cultura

A Roma la mostra “Adriana Varejão. Azulejo”

Dal 1 ottobre fino al prossimo 10 dicembre a Roma presso la Gagosian Gallery, si svolge la mostra dal titolo: "Adriana Varejão. Azulejo".  Si tratta di una mostra dedicata interamente all'artista conosciuta come una dei più influenti artisti brasiliani che ci porta a conoscenza attraverso le sue opere sulla storia e la cultura del Brasile.  Durante la rassegna, il visitatore  si può soffermare  sia su recenti lavori  che  su nuove produzioni.  In mostra possiamo ammirare le grandi maioliche che sono realizzate in gesso e pittura a olio su tela. Inoltre, per l'occasione l'artista presenta Transbarroco (2014), la sua unica installazione-video multi- canale.  L'artista utilizza lo stile Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*