Non ovunque è Capodanno

Storia

Non ovunque è Capodanno

Anche se è una delle celebrazioni più diffuse del pianeta non sono poche le persone che oggi non hanno festeggiato il capodanno. Sono molti infatti i paesi che, nonostante la galoppante globalizzazione di quest’ultimo decennio, continuano a non usare il calendario gregoriano e festeggeranno il nuovo anno in date diverse. Ecco alcuni esempi tra quelli più importanti.
Per gli ebrei, che contano gli anni dalla Creazione biblica, oggi è il 6 teveth 5772, quarto mese dell’anno, ed il loro prossimo capodanno sarà il nostro 17 settembre 2012.
Per i musulmani, che contano gli anni dall’Egira di Maometto, oggi è il 6 safar 1433, secondo mese dell’anno, ed il loro prossimo capodanno sarà festeggiato il 15 novembre 2012.
Per i persiani, che utilizzano una fusione tra quello islamico e quello più antico zoroastriano, oggi è il 11 dey 1390, decimo mese dell’anno, nel loro calendario il nuovo anno corrisponde all’equinozio di primavera, per noi 21 marzo.

Nel calendario etiopico, una derivazione di quello copto, oggì è il 22 taksas 2004, quarto mese dell’anno, e il capodanno si festeggia ogni nostro 11 settembre.
In Cina invece, nonostante si sia adottato da tempo il calendario gregoriano il nuovo anno continua ad essere festeggiato secondo le antiche usanze, cioè la seconda luna nuova dopo il solstizio d’inverno, e il prossimo sarà il 23 gennaio 2012.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...