Non vi lascerò soli COMMENTA  

Non vi lascerò soli COMMENTA  

Marinella Colombo ha sfidato la legge ed è finita in carcere per i suoi ragazzi, oggi affidati al padre tedesco. Dalle sue notti insonni è nato il racconto dell’intera vicenda.

Il grido di dolore di una donna che non può dire loro “buonanotte”.  Ricostruiamo la storia. La signora Colombo si separa  nel 2006 dal marito Tobias Ritter da cui ha avuto 2 figli (oggi rispettivamente di 13 e 9 anni). I figli vengono affidati ad entrambi i genitori e collocati presso la madre.

L’azienda nella quale la Colombo lavorava si trasferisce in Italia nel 2008 e Lei porta i figli. Da qui inizia un calvario durato ben 4 anni, colmato nell’arresto della donna il 27 ottobre 2010.

Scarcerata subito, viene nuovamente arrestata il 3 marzo 2011 semplicemente perchè voleva ricongiungersi con i figli tenuti dalla nonna. Si arrende, collabora con la polizia ed oggi si trova agli arresti domiciliari in attesa di un processo penale.

L'articolo prosegue subito dopo

I figli sono in Germania con il padre, si fa intervistare da una tv tedesca, Youtube rimuove il filmato dove è ben visibile il rancore dei figli nei confronti del genitore.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*