NORD-OST

Torino

NORD-OST

20, 21 e 22 Marzo 2013, ore 21
NORD-OST di Torsten Buchsteiner traduzione di Luca Viganò
con Federica Granata, Barbara Alesse, Irene Villa regia Andrea Battistini
Teatro di Castalia
Nordost dà voce a tre donne che hanno incrociato i loro destini nel folle contenitore di violenza e di follia che si crea dentro e intorno al Teatro
Dubrovska di Mosca, occupato il 23 ottobre 2002 da un commando di terroristi ceceni che durante la rappresentazione del musical Nordest, appunto, presero prigionieri gli ottocento spettatori che stavano assistendo allo spettacolo. Una è una giovane cecena spinta alla violenza dall’odio e dal desiderio di vendetta, l’altra una dottoressa inviata sul posto e la terza una moscovita felice di trascorre una serata a teatro in compagnia del marito e della figlia. Una tragedia moderna, un momento cruciale di questo inizio millennio raccontato facendo incrociare i tre punti di vista delle sue protagoniste in un crescendo drammatico composto in prevalenza di monologhi che apparentemente sembrano
procedere per blocchi, senza comunicazione tra le tre protagoniste, ma che in realtà si legano attraverso i fili sapienti che l’autore, la regia e le
interpreti riescono ad intessere tra i personaggi.

I punti di vista delle tre donne, tra convinzioni e dubbi, odio e perdono, speranze e miserie, ci guidano all’interno della vicenda come il lavoro di un imparziale e magistrale operatore che attraverso l’obiettivo della sua cinepresa alterna primi piani, campi lunghi, soggettive in un unico piano sequenza. Lo spettacolo vince due scommesse anche in questa versione italiana, dopo i numerosi premi internazionali che il testo ha già collezionato: accompagna lo spettatore in equilibrio perfetto tra riflessione e immedesimazione e segna un punto importantissimo a favore della forza comunicativa della parola

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...