Nordafricano colpisce un uomo con una mattonella: 62enne in gravi condizioni

Cronaca

Nordafricano colpisce un uomo con una mattonella: 62enne in gravi condizioni

ambulanza

A Milano un uomo di 62 anni si ritrova in gravi condizioni dopo essere stato colpito con una mattonella in testa da un giovane nordafricano.

Grave episodio di violenza avvenuto a Milano, dove un uomo di 62 anni si ritrova in gravi condizioni dopo essere stato colpito con una mattonella in testa da un giovane nordafricano.

Giovane nordafricano colpisce un uomo con una mattonella in testa: il racconto della vicenda

Un giovane nordafricano ha colpito un uomo di 62 anni con una mattonella in testa, riducendolo in condizioni molto gravi. Questo è quanto accaduto a Milano, in via della Chiesa Rossa all’angolo con via De Sanctis a fianco al Naviglio Pavese.

L’aggressore è stato subito fermato dai carabinieri, che stanno cercando di ricostruire la dinamica di quanto è avvenuto. Per quanto riguarda l’uomo ferito, invece, secondo quanto riferito dai sanitari del 118, è stato trasportato al Policlinico in condizioni molto gravi. Sembra infatti che il 62enne al termine dell’aggressione subita abbia riportato lo sfondamento della scatola cranica.

Il nordafricano posto in stato di fermo, che è stato accusato di tentato omicidio, abita nello stesso comprensorio in via Neera dove viveva la vittima dell’aggressione.

Le condizioni della vittima dell’aggressione avvenuta a Milano: in coma per un grave trauma cranico

A dare la notizia di questa aggressione è stata l’Azienda Regonale Emergenza Urgenza, intervenuta subito sul posto con un’ambulanza e un’automedica in codice rosso.

Secondo una prima ricostruzione e le prime informazioni fornite dalla centrale operativa sembra che la vittima, come detto in precedenza, abbia riportato un grave trauma cranico. La prognosi dell’uomo resta per il momento riservata ed è attualmente in uno stato di coma.

Sono state diverse le chiamate al 118, in quanto il sessantaduenne è stato per diverso tempo disteso a terra in un lago di sangue. Sul posto in cui è avvenuta la vicenda sono immediatamente intervenuti anche i carabinieri del Nucleo Radiomobile e la polizia.

La vittima è stata colpita e ferita in testa da una grossa mattonella scagliata dal vicino di casa nordafricano, che secondo le prime testimonianze è abbastanza conosciuto per essere una persona molesta. L’aggressore è stato fermato dalle forze dell’ordine incaricati dell’indagine con l’accusa di tentato omicidio.

Inoltre, sul posto in cui è avvenuto l’agguato i carabinieri hanno ritrovato anche l’arma del reato usata dall’aggressore: due mattonelle di cemento armato e graniglia.

Ancora non si conosco nel dettaglio i motivi che hanno spinto il nordafricano a colpire il 62enne. In ogni caso, sembra che con ogni probabilità il movente debba essere ritrovato in litigi e beghe condominiali, in quanto entrambi vivevano nello stesso stabile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche