Norvegia: un solo fulmine provoca una strage di renne COMMENTA  

Norvegia: un solo fulmine provoca una strage di renne COMMENTA  

Una tempesta di fulmini ha ucciso più di 300 renne in Norvegia, nell’altipiano di Hardangervidda

In Norvegia ci sono molti esemplari di renne selvatiche: l’altipiano di Hardangervidda, che si trova nel sud del paese, ne conta più o meno 10.000. La notte del 25 agosto un fortissimo temporale si è abbattuto su questa zona e una tempesta di fulmini ha causato la morte di ben 323 renne. Uno spettacolo terribile quello che si è trovato davanti la mattina dopo il guardiacaccia del luogo, che ha visto una distesa di corpi di cervidi accasciati al suolo, tutte vicine le une con le altre. Le renne, quando si trovano in pericolo, tendono a fare gruppo quindi è molto probabile che si fossero riunite per proteggersi a vicenda durante il temporale.


Kjartan Knuste, il portavoce dell’Agenzia Norvegese per l’ambiente, ha spiegato che capita spesso che animali rimangano uccisi a causa dei fulmini, ma che la particolarità di questo episodio è nel numero delle vittime davvero elevato.

Per quel che riguarda la rimozione dei corpi, Kjartan Knuste ha affermato che un team di esperti scienziati avrebbe fatto delle accurate analisi sulle carcasse degli animali e che successivamente avrebbero deciso cosa fare delle carcasse.

L’idea più plausibile sembra quella di lasciare tutto come è stato trovato, Knusten ha aggiunto: “Fa parte dell’ecologia naturale, e la zona è distante dai centri abitati”

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*