Novara: via Tesser, c’è Mondonico. Con Iaquinta?

Calcio

Novara: via Tesser, c’è Mondonico. Con Iaquinta?

Il Novara volta pagina. La sconfitta di Palermo, che ha ribadito l’ultimo posto in classifica dei piemontesi, pur non facendo aumentare il distacco dalla quart’ultima fermo a sette punti, è costata il posto ad Attilio Tesser. Si chiude quindi nel più amaro dei modi la bella parentesi dell’allenatore di Montebelluna sulla panchina degli azzurri: arrivato nell’estate 2009, Tesser ha guidato il Novara tra lo stupore generale ad una doppia promozione, riconquistando la Serie A dopo cinquantacinque anni, prima di arrendersi agli evidenti limiti dell’organico allestito la scorsa estate per cercare la salvezza. Per la sua sostituzione la famiglia De Salvo ha puntato come previsto su una guida più esperta di Serie A e soprattutto quanto alla lotta per la permanenza nella categoria: non si tratta però di Giuseppe Papadopulo, che sembrava il nome più accreditato negli ultimi dieci giorni, bensì di Emiliano Mondonico.

Una svolta per certi versi a sorpresa ma che farà certamente piacere agli appassionati di calcio che ritrovano uno dei tecnici più amati capace di mettersi alle spalle per ben due volte un tumore: ottenuto dai medici il via libera per tornare in panchina a metà novembre, Mondonico aveva sempre dichiarato di voler tornare in pista il prima possibile ma forse neppure lui sperava in una chiamata dalla Serie A, categoria da cui mancava dalla stagione 2004-2005, precisamente dal 25 ottobre 2004, data dell’esonero decretato dalla Fiorentina, da lui riportata in A pochi mesi prima nello spareggio contro il Perugia.

Mondonico, che per uno strano scherzo del destino torna in panchina poche ore dopo l’esonero di Daniele Fortunato, che ne aveva preso il posto all’Albinoleffe, ha firmato un contratto fino a giugno con opzione di rinnovo in caso di salvezza. La speranza del Baffo e di tutti i tifosi novaresi è che possa essergli propizio il ritorno in quel Piemonte dove tanto bene ha fatto con il Torino.

E per avvicinare una salvezza che in questo momento sembra un miraggio il ds Pederzoli continua a scandagliare il mercato: definitivamente sfumato l’arrivo di Juan dall’Inter è caldissima la trattativa per portare al Piola il campione del Mondo 2006 Vincenzo Iaquinta. Il giocatore, in uscita dalla Juventus, starebbe per dire sì al trasferimento dopo aver a lungo tentennato e si attende a minuti la firma sul contratto. Dove collocarlo tatticamente con Mascara e Caracciolo? Beh, ci penserà il Mondo…

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche