Novità canone Rai, una legge entro l’anno COMMENTA  

Novità canone Rai, una legge entro l’anno COMMENTA  

canone-rai-300x225

Il 2014 potrebbe finire con una piccola rivoluzione riguardante il Canone Rai: è al vaglio una proposta che diventerà legge entro la fine dell’anno e che è stata formulata dallo staff del Sottosegretario allo sviluppo Antonello Giacomelli e il Tesoro. L’obiettivo primario della proposta che convoglierà in un decreto è quello di azzerare l’evasione, che in Italia (soprattutto al Sud) raggiunge livelli altissimi. La proposta prevede uno “spalmamento” di costi poiché si stabilisce che tutti paghino, ma in base ad un criterio di equità e tenendo conto dei consumi familiari.

Il canone Rai, quindi, non sarà più una tassa uguale per tutti in base al semplice possesso dell’apparecchio televisivo (fino ad oggi il tributo trasversale era di 113,00 euro). Il nuovo contributo dovrebbe invece oscillare tra i 35 e i 65 euro. L’annunciato decreto, che dovrebbe apportare una revisione totale al sistema canone, potrebbe contenere anche un emendamento inteso a bloccare lo sconto per Rai e Mediaset, dovuto al ricalcolo delle frequenze.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*