Nucleare Iran: accordo vicinissimo

News

Nucleare Iran: accordo vicinissimo

Il vertice di ieri sembra ormai aver definito una bozza di accordo sul nucleare Iran che anche Teheran dovrebbe trovare condivisibile.

A riferirlo sono diverse fonti iraniane, alcuni delle quali si sono addirittura sbilanciate dichiarando che “l’accordo è già stato raggiunto”.

Questa mattina alle 10, a Vienna, Stati Uniti, Gran Bretagna, Russia, Cina e Francia si siederanno attorno al tavolo con l’Iran e in questa formazione al completo (il cosiddetto 5+1) si prevede che il negoziato verrà chiuso in modo definitivo.

I punti principali dell’accordo sono che Teheran possa continuare il suo programma atomico, ma senza dotarsi di armi (almeno per un non ben definito numero di anni), consentendo l’accesso degli ispettori internazionali a tutti i siti iraniani, compreso il più famoso di tutti, quello di Parchin.

Di pari passo, l’embargo sulla fornitura di armi all’Iran sarà eliminato in modo progressivo, consentendo all’Iran di “continuare a fornire armi di difesa ai loro alleati nella regione, per combattere il terrorismo e l’estremismo”, secondo quanto ha scritto l’agenzia Fars.

Se i 5+1 sono soddisfatti e, con ogni probabilità, davvero prossimi all’accordo, c’è chi esprime un giudizio molto negativo, primo fra tutti Israele, il cui ministro dell’energia Yuval Steinitz ha parlato di “un cattivo accordo, pieno di scappatoie”, mentre il premier Benyamin Netanyahu si è detto del tutto contrario alle intese raggiunte, ribadendo l’impegno del suo paese a “impedire all’Iran di dotarsi di armi atomiche”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche