Nucleare, pulito come il vento

Nucleare

Nucleare, pulito come il vento

Le emissioni di gas serra degli impianti nucleari e delle altre forme di produzione di energia elettrica. Fonte: World Nuclear Association

Le emissioni di gas serra da parte delle centrali nucleari sono tra le più basse, tra tutte le diverse forme di produzione di elettricità.

Se spostiamo la visione fino ad abbracciare l’intero ciclo di vita, i risultati ci dicono che il nucleare è praticamente alla pari rispetto a quello di fonti di energia considerate ‘naturali’ e rispettose dell’ambiente, quali l’eolico, le biomasse e l’idroelettrico.

Sono alcuni dei risultati di uno studio appena pubblicato dalla World Nuclear Association (WNA). In realtà, si tratta di un compendio di studi, in quanto il rapporto della WNA analizza olre una ventina di diversi studi e ricerche, mettendone in rapporto tecnolgie, meodi di investigazione ed analisi, e ovviamente i risultati.

Il risultato finale è che i numeri ed i dati dimostrano chiaramente come le emission di gas serra derivanti dall’industria dell’energia nucleare – e quindi dall’utilizzo delle centrali nucleari – è paragonabile a quello delle energie cosiddette rinnovabili e di almeno un ordine di grado inferiore a quello delle fonti fossili.

L’emissione di ghg da parte dell’industria dell’energia nucleare, infatti, risulta essere pari a 28 tonnellate CO2e/Gwh.

L’eolico e l’idroeletrico segnano entrambi 26. Le biomasse sono già a 45, mentre il fotovoltaico (85) risulta oltre tre volte più pesante del nucleare in quanto ad emissioni di gas serra.

Il report completo può essere letto a questo indirizzo internet.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

coccinella
Animali

Cosa mangia una coccinella?

15 agosto 2017 di Notizie

A seconda della specie di appartenenza, la coccinella può mangiare larve, vari tipi di insetti, polline o funghi delle foglie.