Nuova campagna choc sulla violenza alle donne COMMENTA  

Nuova campagna choc sulla violenza alle donne COMMENTA  

copertina-pubblicita-progresso-638x425

A partire da Gennaio, Pubblicità Progresso diffonderà in Italia una nuova campagna di sensibilizzazione sulla violenza alle donne. In ogni fermata di autobus saranno affissi cartelloni con mezzi busti di donna ed un fumetto con frasi lasciate a metà, da poter concludere a piacimento, come per esempio: “Dopo gli studi mi piacerebbe…”, oppure “Vorrei che mio marito…”, e simili. L’installazione di prova della campagna “Punto su di te” ha però già dato qualche segnale da interpretare.


Come gli ideatori avevano previsto, nei fumetti da completare sono apparse scritte offensive e sessiste, discriminatorie verso il sesso femminile. L’obiettivo della Fondazione è stato raggiunto: dimostrare come la discriminazione sessista sia radicata nella fascia media della popolazione, che è quella che deve cambiare mentalità e atteggiamento verso le donne.


Il Presidente di Pubblicità Progresso, Alberto Conti, assicura che, in ogni fermata d’autobus, al posto degli insulti ci sarà il richiamo ad un sito Internet per segnalare le offese ricevute.

Leggi anche

Donna

Chi è la Barbie umana

Quando avevo solo 6 anni ha visto una bambola di Barbie e mi sono detta: ‘Da grande voglio essere come lei”, ha dichiarato Cindy Jackson, la odierna Barbie in carne Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*