Nuova turbina genera l’acqua dal vento, persino nel deserto! COMMENTA  

Nuova turbina genera l’acqua dal vento, persino nel deserto! COMMENTA  

 La mancanza di acqua potabile e’ un problema serio in gran parte del Pianeta. Una soluzione potrebbe arrivare da una speciale turbina, la WMS1000 della Eole Water,l’ azienda francese che ha creato una strategia per prelevare l’acqua dal vento, grazie al reperimento dell’umidita’ nell’aria. La turbina puo’ funzionare per anni e produrre mille litri di acqua potabile ogni giorno, senza il rischio di esaurire la fornitura e di contaminare l’ambiente.In qualsiasi momento della giornata e in qualsiasi località del pianeta l’aria contiene (persino in un deserto) una certa quantità di umidità. Una nuova tecnologia creata dalla Eole Water utilizza una pala eolica per condensare l’acqua presente nell’aria e riversarla in serbatoi dove viene filtrata e purificata. Più o meno come avviene nei condizionatori d’aria. In dettaglio, nella pala eolica WMS1000 da 30Kw l’aria viene introdotta dalle feritoie verso il cono della turbina e poi viene riscaldata da un generatore per produrre vapore. Il vapore passa attraverso un compressore di raffreddamento dove si crea una condensa che viene immagazzinata. L’acqua prodotta viene poi inviata dentro le condutture dove arriva in cisterne di acciaio inox nelle quali viene filtrata e purificata.Un prototipo di questa tecnologia è stato installato ad Abu Dhabi lo scorso ottobre, ed è stato in grado di produrre da 500a 800 litri di acqua potabile dall’aria infuocata del deserto. Eole Water sostiene di poter aumentare a 1000 litri il volume generato grazie a particolari accorgimenti. Per funzionare, il sistema richiede una velocità del vento pari ad almeno 20 Km/h. Eole ha già stretto accordi con 12 industrie per produrre le pale.


L’idea parte dallo sfruttamento del principio della rugiada: un fenomeno fisico-meteorologico attraverso cui l’umidita’ dell’aria si condensa in goccioline perche’ la temperatura dell’ambiente diminuisce bruscamente. Nell’atmosfera vi e’ una percentuale variabile di acqua in sospensione, comunemente chiamata “umidita’ relativa”. La turbina e’ stata realizzata dal giovane francese Marc Parent che ha lavorato al progetto sull’isola di Saint Barthelemy nel 1997 e ha sviluppato un sistema in grado di ottenere acqua potabile dal vento. Il grande vantaggio della nuova turbina eolica che trasforma l’umidita’ in acqua e’ che non necessita di energie extra perche’ e’ semplicemente spinta dal vento. Inoltre, non inquina l’ambiente. L’elica aspira , filtra e rimineralizza l’acqua.


 

Leggi anche

About Chiara Cichero 1241 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*