Nuove teorie su Stonehege COMMENTA  

Nuove teorie su Stonehege COMMENTA  

Tempio, luogo di sepoltura, calendario primitivo, altare sacrificale, giganti congelati da Merlino, faro d’atterraggio per  navicelle, ci sono state molte teorie strampalate sullo scopo originario di Stonehenge, il monumento di pietra antica che si trova nella piana di Salisbury nella contea inglese di Wiltshire. E ora, un team di studiosi del Regno Unito ha raggiunto una nuova conclusione, a seguito di un progetto di ricerca durato ben dieci anni.


La Stonehenge Riverside Project, che ha riunito storici e archeologi delle università di Southampton, Manchester, Bournemouth, Sheffield e University College di Londra, dopo aver guardato il sito di Stonehenge, così come il suo paesaggio circostante, altri siti antichi e località dove le rocce antiche sono state estratte ha concluso che questo luogo magico non fosse altro che un simbolo.


La nuova teoria dice che, lungi dall’essere un luogo di culto, Stonehenge è stato effettivamente costruito per unificare la Gran Bretagna. Una recente ricerca ha stabilito che il monumento è stato costruito 500 anni prima di quanto originariamente pensato intorno al 3000 aC, collocato saldamente in un momento in cui si ebbe “un crescente aumento culturale in tutta l’isola”, in contrasto con il forte regionalismo di epoche precedenti. L’Università di Sheffield, il professor Mike Parker Pearson ha fatto notare alla BBC che per la prima volta in quel periodo c’è stata una uniformità nello stile degli edifici e delle ceramiche provenienti dai confini più remoti della Scozia fino alla costa sud. Necessario per l’estrazione delle pietre da erigere era una grande cava, le pietre poi avrebbero potuto essere un simbolo di unità.


E’ un’idea affascinante. Si potrebbe così in qualche modo spiegare perché le pietre scavate dalle colline Preselli nel Galles del Nord sono state utilizzate nella costruzione del sito. Il modo in cui sono allineati otto delle pietre con i solstizi non potrebbe essere una considerazione rituale in quanto tale, ma piuttosto un suggerimento che i britannici antichi vedevano il sito di Stonehenge come il centro del loro mondo.

L'articolo prosegue subito dopo


Tale spiegazione non sarà universalmente accettata, ovviamente. Per prima cosa, i pagani, druidi, e le persone che scrivono libri assurdi sui cristalli e gli alieni non ameranno il fatto che il loro luogo-culto è praticamente l’equivalente neolitico del Millennium Dome.

Quindi l’antico mistero di Stonehenge è stato finalmente risolto? Probabilmente no. Senza dubbio il sito ha avuto diversi usi nel corso dei millenni. Un numero spaventoso di persone ignora il rigoroso lavoro accademico a favore delle loro tesi. Ma il progetto Stonehenge Riverside ha certamente fornito ai futuri studiosi una grande quantità di cibo per la mente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*