Nuovo Accelleratore per la cura dei tumori

Salute

Nuovo Accelleratore per la cura dei tumori

Un nuovo acceleratore di particelle ha raggiunto un record mondiale e apre prospettive importanti per l’impiego nell’energia pulita, nella medicina e nella sicurezza. L’acceleratore si chiama Rfq (Radio Frequency Quadrupole) ed e’ stato progettato e realizzato dai Laboratori Nazionali di Legnaro (Padova) dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) assieme all’industria italiana Cinel strumenti scientifici. Si tratta di un acceleratore di particelle unico al mondo in quanto capace di produrre un fascio di protoni di 5 MeV (Mega electron volt) con una potenza di 200 kW concentrata in pochi millimetri quadrati. Con questo fascio di protoni sara’ possibile produrre fasci di neutroni intensi come quelli dei reattori nucleari di ricerca senza bisogno di avere un reattore e quindi senza alcuna produzione di scorie radioattive. Fasci intensi di neutroni hanno molte applicazioni. La più importante è la cura dei tumori con i nuovi metodi come la Boron Neutron Capture Therapy che consiste nel far assorbire grandi quantita’ di boro alle cellule di alcuni tumori diffusi (come il melanoma) e poi colpire con un fascio di neutroni queste cellule.

I prodotti delle reazioni nucleari indotte dai neutroni fanno letteralmente esplodere le cellule malate senza danneggiare quelle sane, anche se vicine.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Chiara Cichero 1240 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.