Obama: chiesto al Congresso l’uso della forza contro Isis COMMENTA  

Obama: chiesto al Congresso l’uso della forza contro Isis COMMENTA  

Annientare l’Isis e fare arretrare definitivamente la sua minaccia nei riguardi degli Stati Uniti e dell’intero Occidente. E’ questo l’obiettivo principale della politica estera condotta dal Presidente Usa Barack Obama. Durante il discorso pronunciato ieri sullo stato dell’Unione, Obama ha chiesto alle Camere di autorizzare l’uso della forza nella lotta contro l’Isis. Il portavoce del Presidente, Jay Carney, ritiene che Obama abbia cambiato strategia in quanto la minaccia degli estremisti sunniti appare più concreta e pericolosa.


Per questo ha chiesto l’autorizzazione al Congresso per l’eventuale organizzazione di azioni militari all’estero che abbiano una durata superiore ai sessanta giorni. Se le Camere gli risponderanno positivamente, il Presidente americano potrebbe senza alcuna conseguenza violare il War Powers Act del 1973.

Pare che una violazione di questo trattato sia già avvenuta in passato, per la precisione nel 2011, quando si è intervenuti in Libia.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*