Obama e Hu Jintao elogiano Monti

Economia

Obama e Hu Jintao elogiano Monti

Mario Monti
Mario Monti

Se sul versante interno, le ultime mosse sull’articolo 18 hanno alienato a Mario Monti una parte delle simpatie di cui godeva nei primi tempi del suo esecutivo, sul piano internazionale il professore sembra continuare la sua fase di luna di miele coi potenti della terra. E’ questa l’impressione che si ricava dalle parole rilasciate da Barack Obama e da Hu Jintao durante gli incontri tenuti nella vicinanza del summit sulla sicurezza nucleare, a Seul.
Per quanto concerne Obama, sembra che il presidente statunitense abbia espresso soddisfazione per quanto fatto dal premier in questi mesi e per il ruolo rivestito nelle politiche tendenti a mettere in sicurezza l’euro. Dopo il giudizio positivo di Obama, Monti ha riscosso anche un incoraggiamento da Hu Jintao. Nel corso di un incontro bilaterale il presidente cinese ha affermato che incoraggerà gli investimenti sia pubblici che privati in Italia, e questo non può che fare piacere, indipendentemente da come la si pensi su quanto successo dall’insediamento di Monti in avanti.

Hu Jintao ha anche espresso “grande apprezzamento” per le misure prese dall’Italia e forte compiacimento per l’aumento costante dell’interscambio commerciale. L’incontro non era previsto e si è trattato di un prologo a quello che si terrà a Pechino, con il primo ministro Wen Jiabao il 31 marzo. Un ottimo prologo, a giudicare dalle parole di Hu Jintao.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*