Occhi gialli: cause

Salute

Occhi gialli: cause

Occhi gialli: cause
Occhi gialli: cause

Gli occhi gialli sono il sintomo di un cattivo funzionamento del fegato. Ma non solo. Quali le principali cause di ittero

Generalmente gli occhi gialli sono legati a danni al fegato, ma ci possono essere anche altri problemi.

Il colore giallastro degli occhi è dovuto all’accumulo di una sostanza prodotta dal fegato, la bilirubina. La sua formazione sugli occhi prende il nome di ittero ed è legata a patologie al fegato, al pancreas e alla cistifellea.

Le cause legate a questo particolare sintomo sono molteplici, ma generalmente sono per lo più indice di una salute a rischio. Il consiglio, quindi, in presenza di occhi gialli, è quello di rivolgersi al medico quanto prima. Un esame del sangue permetterà di risalire facilmente all’origine del sintomo.

Principali ragioni all’origine dell’ittero

L’epatite è la prima causa di ittero. Si tratta di una malattia che provoca l’infiammazione del fegato, cagionandone quindi il corretto funzionamento, che implica di fatto un cattivo smaltimento della bilirubina.

Se l’epatite raggiunge uno stato cronico, si parla di cirrosi: il fegato si cicatrizza e il suo funzionamento è gravemente compromesso.

Insieme agli occhi gialli, in questo caso, un sintomo ulteriore è dato dalle feci bianche.

Un’altra causa di ittero è la formazione di calcoli biliari. E’ dovuta all’accumulo di bilirubina nella bile nel processo di eliminazione dei globuli rossi. Oltre agli occhi gialli, i sintomi che ne derivano sono addome dolorante, nausea, febbre e feci bianche.

Anche la malattia di Gilbert può dare questa colorazione giallastra agli occhi. Si tratta di una malattia ereditaria data dal cattivo smaltimento di bilirubina. Oltre all’itterizia, può avere anche il senso di fatica tra i suoi sintomi.

Il cancro al pancreas, infine, può causare l’ittero. E’ ovviamente la causa più grave e richiede un intervento chirurgico e chemioterapico nei casi più gravi. Si manifesta come stato tumorale del pancreas e ne altera il funzionamento in modo patologico. Tra i sintomi, ci sono anche l’urina scura, feci bianche e calore alla pelle.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...