Ocse: ‘Atteso un flusso di migranti senza precedenti’ COMMENTA  

Ocse: ‘Atteso un flusso di migranti senza precedenti’ COMMENTA  

Gravi disordini sono scoppiati nei pressi del villaggio Opatovac, in Croazia, dove alcuni richiedenti asilo sono entrati in collisione con la polizia croata, sistemata al confine, che ha impedito loro di accedere in un centro di accoglienza recentemente aperto con lo scopo di registrare coloro che cercano rifugio in Europa. Il panico è scoppiato dopo che il flusso di migranti è diventato ingestibile e la polizia ha perso il controllo della situazione.

La polizia ha quindi respinto i richiedenti asilo al cancello principale, invitandoli a rispettare il proprio turno per entrare in modo ordinato. Intanto è sempre alta la tensione al confine tra Serbia e Croazia, con il governo serbo che ha invitato la Ue a reagire alla decisione della Croazia di chiudere le frontiere, dando un ultimatum che scadrà alla ore 14 di martedi, per costringere la Croazia a riaprire il  valico di frontiera serbo-croato di Batrovci-Bajakovoe e consentire il passaggio dei mezzi pesanti, altrimenti Belgrado adotterà contromisure adeguate. Ad affermare la dura presa di posizione contro il governo croato è stato il premier serbo Aleksandar Vucic, che ha definito il comportamento di Zagabria “uno scandalo di proporzioni incredibili”.

Intanto l’Ocse ha pubblicato martedi, a Parigi, un documento nel quale ha illustrato le prospettive che potrebbero riguardare l’Europa in merito alla gestione dei migranti: ‘L’Europa – secondo il documento dell’Ocse – raggiungerà nel 2015 un livello senza precedenti di richiedenti asilo e rifugiati, salendo fino a un milione di procedure d’asilo. L’attuale crisi umanitaria è senza precedenti. I costi umani sono spaventosi e inaccettabili’. Questo il quadro a tinte fosche dipinto dall’Ocse, secondo la quale, le tensioni in futuro, anche tra gli stati membri sulla gestione degli immigrati, potrebbero inasprirsi ancora di più. Il flusso di migranti e profughi in arrivo in Serbia al confine con la Macedonia, continua incessante, come hanno riferito i media, dove, solo nelle ultime 24 ore, sono arrivati circa 2 mila migranti.

 

Leggi anche