Offerta: Simone Cristicchi nel monologo ‘Li romani in Russia’ con la regia di Alessandro Benvenuti COMMENTA  

Offerta: Simone Cristicchi nel monologo ‘Li romani in Russia’ con la regia di Alessandro Benvenuti COMMENTA  

Cosa posso fare con il mio ticket?

Assistere allo spettacolo ”Li Romani in Russia” con Simone Cristicchi al Teatro della Cometa con data e orario a scelta: dal 13 al 17 marzo alle ore 21.00 e il 17 e 18 marzo alle ore 17.00. Puoi scegliere tra i seguenti settori:

galleria a soli 12€ invece di 20€
platea (non disponibile il 13 marzo) a soli 16€ invece di 36€ 

Ti ricordiamo che
– Il ticket non è rimborsabile.
– I posti sono garantiti. L’assegnazione dei posti dipende dalla disponibilità sulle file a noi riservate dall’organizzatore; non è possibile scegliere il proprio posto, né modificare i posti assegnati. Ricordati di selezionare la data di tua preferenza prima di completare l’acquisto. Non sono previsti rimborsi in caso di scelta errata.
– Per essere posizionati vicino è consigliabile acquistare i ticket utilizzando la stessa utenza in un’unica transazione. Ti ricordiamo che il ticket non è rimborsabile.

Ti presentiamo ”Li Romani in Russia”
con Simone Cristicchi 

La messa in scena, tratta dall’omonimo poema in versi di Elia Marcelli Li Romani in Russia, illustra l’orrore della guerra attraverso la voce di chi l’ha vissuta in prima persona, come in un ideale incontro tra il mondo delle borgate di Pasolini e le opere di Rigoni Stern e Bedeschi. Lo spettacolo narra le disavventure di Giggi, Mimmo, Peppe, Nino, Nicola e Remo, un gruppo di giovanissimi soldati della Divisione Torino, spediti a morire da Mussolini nella famigerata campagna di Russia (1941-1943), è questo l’episodio più drammatico vissuto dall’esercito italiano nella seconda guerra mondiale. Un esercito di straccioni e sbandati a cui rimangono solo fame, freddo, paura e il sapore di una disfatta: partono 220.000 ragazzi; sulla strada del ritorno dalla Russia ne resteranno circa 90.000. Elia Marcelli è tra i pochi reduci che riportano a casa il dolore, la rabbia e il dovere di testimoniare una scomoda verità, raccontando passo passo la spedizione: la retorica religiosa della guerra giusta, l’addio a Roma, il lungo viaggio a piedi, i combattimenti, l’arrivo del Generale Inverno, il nemico, la solidarietà del popolo russo e l’egoismo assoluto dei soldati che rende l’uomo simile alla bestia, il rispetto del proprio dovere, la ritirata, la disfatta, la morte.

Per comprare questa offerta vai su LetsBonus

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*