Olimpiadi di Londra, incombe una maledizione?

Sport

Olimpiadi di Londra, incombe una maledizione?

Sono già sedici gli atleti che hanno perso la vita in circostanze diverse e che hanno tra loro un comune denominatore: hanno tutti partecipato alle Olimpiadi di Londra del 2012. Ciò che sconvolge, inoltre, è la loro giovane età. La coincidenza è inquietante, c’è chi parla di una maledizione che incombe sui Giochi olimpici londinesi. Ecco i sedici atleti morti, tutti nel pieno della loro vita.

Il ciclista sudafricano di mountain bike Burry Stander, 28 anni: è morto investito da una vettura mentre si allenava;

Keitani Graham, atleta di lotta greco-romana di 32 anni: è deceduto a Dicembre 2012 a causa di un attacco cardiaco;

Yelena Ivashchenko, medaglia d’oro agli Europei di Judo nel 2012, si è suicidata a 28 anni il 15 Giugno 2013;

Il velista britannico Andrew Simpson, 36 anni, è morto per annegamento a maggio 2013 mentre si stava allenando;

Il pugile australiano Billy Ward, vent’anni, soffriva di una forte depressione e si è tolto la vita il 4 Agosto 2013;

Tragica fine anche per Jakkrit Panichpatikum, tiratore thailandese che all’età di 40 anni è stato assassinato mentre era in macchina. La suocera ha confessato mesi dopo di aver assoldato un killer per farlo uccidere;

Abdelrahman El-Trabily: è un lottatore di greco-romana di origine egiziana di 24 anni, ucciso durante una manifestazione il 16 Agosto 2013;

Il sollevatore di pesi Christian Lopez, di ventinove anni, è morto a causa di una grave polmonite il 6 Novembre 2013;

Besik Kudukhov, considerato uno dei più forti lottatori, è morto all’età di 27 anni per un incidente stradale;

La tennista Elena Baltacha, trentuno anni, è morta per un tumore al fegato lo scorso 4 Maggio 2014;

La nuotatrice francese Camille Muffat, ventisei anni, ha perso la vita in un incidente aereo;

Alexis Vastine, pugile ventottenne, è morto durante un incidente tra due elicotteri in Argentina;

Il velista statunitense Trevor Moore, quaranta anni, è stato dichiarato morto il 25 Giugno di quest’anno dopo il ritrovamento del suo gommone in mare aperto a Miami;

Il maratoneta jamaicano Daundre Barnaby, 24 anni, è morto annegato durante un allenamento;

Yulia Balykina, campionessa di atletica bielorussa, aveva 31 anni quando il suo corpo senza vita è stato ritrovato in un bosco;

Il triatleta francese Laurent Vidal, 31 anni, è morto mentre dormiva per un attacco di cuore. In passato aveva sofferto di problemi cardiaci.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...