Ollie: il bambino Pinocchio, il cervello gli cresce dentro il naso COMMENTA  

Ollie: il bambino Pinocchio, il cervello gli cresce dentro il naso COMMENTA  

Il caso di Ollie Trezise, di 21 mesi, si è guadagnato l’attenzione dei media inglesi per il coraggio suo e della famiglia, di Maesteg, in Galles. Il piccolo ha l’encefalocele, è un difetto del cranio che provoca malformazioni e disturbi gravi nei bambini colpiti fin dalla nascita. La malformazione congenita ha fatto sì che il cervello del bimbo si sviluppasse in parte anche all’interno del naso, causandone la crescita e la deformazione. Ma Ollie è coraggioso e vive la sua vita col sorriso, così come la sua mamma, che lo ha soprannominato il suo piccolo ‘Pinocchio’.

La giovane Amy Poole, 22 anni, ha scoperto che qualcosa non andava durante la gravidanza, quando i medici hanno osservato la crescita di un eccesso di tessuti molli sul viso del feto. Ma è solo al momento della nascita che ci si è accorti della gravità della situazione: il bebè presentava un naso deformato, delle dimensioni di una palla da tennis allungata. La risonanza magnetica ha confermato che si trattava di encefalocele. Pochi mesi più tardi, una delicata operazione chirurgica ha consentito di eliminare il tessuto e il liquido in eccesso che esponevano Ollie al rischio di infezioni gravi. “Aveva un’enorme cicatrice a zig-zag sulla testa – racconta la madre al giornale locale – doveva provare molto dolore, ma continuava a sorridere.

Leggi anche: Esce di casa a Capodanno, si sveglia in una casa di riposo


La sua positività mi ha reso molto più facile affrontare tutto questo”. Ora Amy vuole impegnarsi per diffondere la conoscenza di questo problema, per evitare che “altri bimbi e altre mamme debbano sentire i commenti crudeli che abbiamo ricevuto noi da persone estranee, che in molti casi mi hanno chiesto: perché lo hai fatto nascere?”.

Leggi anche

Style

Transgender famosi e poco conosciuti

Il termine "transgender" è molto di moda oggi: quale significato, persone classificabili, lista dei più famosi e conosciuti al mondo, nomi non popolari Il termine transgender è diventato di grande moda, spesso se ne sente parlare ma, in effetti, nessuno ha ben chiare le idee dato che anche nella lingua italiana sono differenti i significati del termine a seconda del contesto in cui si utilizza la parola. Per quanto concerne la sua origine etimologica, è da ricondursi al movimento LGBT, nato negli USA intorno ai primi anni ‘80, per indicare un movimento di stampo politico che avversa la logica eterosessista Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*