Oltre 50.000 persone in Italia sono senza fissa dimora COMMENTA  

Oltre 50.000 persone in Italia sono senza fissa dimora COMMENTA  

Mensa dei poveri (Fonte: campobellonews.com)

L’istat ha condotta un’indagine su quanti sono i residenti in Italia a ricorrere a mense dei poveri e rifugi per senza tetto, a causa delle basse finanze. Secondo i dati registrati dai Comuni in cui questi servizi sono attivi, il numero arriva a 50.700 persone, tremila in più rispetto a quattro anni fa.


Questi sono il 2,43 per mille della popolazione italiana, valore che nel 2011 era al 2,31 per mille. I dati registrano che per lo più sono italiani, ma una buona percentuale include anche stranieri e persone non iscritte al Comune nel quale hanno usufruito del servizio. Dividendo lo stivale in zone, la quota rimane costante rispetto al 2011, tranne al nord-est che cala di un punto (dal 19% al 18%) e al sud-Italia, dove aumenta dall’8% all’11%. Il 38% si trova invece al nord-ovest, il 23% al centro e il 9% nelle isole maggiori.


Le persone che ricorrono a questi servizi per sopravvivere sono per lo più uomini, che vivono da soli e che in media hanno 50 anni. Il titolo di studio raramente arriva un diploma di scuola media superiore.


Rondini, vicepresidente della Commissione Affari Sociali, chiede al governo di stanziare un fondo per l’aiuto di queste persone, come avviene per gli immigrati. Secondo il parlamentare leghista, la crisi non è finita e chi è rimasto senza lavoro non riesce a pagare una fissa dimora e il necessario per sopravvivere, per questo motivo il governo deve intervenire tempestivamente sulla questione e trovare una soluzione definitiva.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*