Oltre un milione le ore di cassa integrazione in provincia di Cuneo nel mese di novembre - Notizie.it
Oltre un milione le ore di cassa integrazione in provincia di Cuneo nel mese di novembre
Attualità

Oltre un milione le ore di cassa integrazione in provincia di Cuneo nel mese di novembre

Le ore autorizzate dall’Inps per trattamenti di integrazione salariale in provincia di Cuneo nel mese di novembre 2012 sono state oltre un milione e 150mila facendo registrare un incremento sensibile (+24,6%) rispetto allo scorso mese di ottobre ed un aumento meno marcato (+5,1%) rispetto ad un anno fa. Nel ramo industria spicca il deciso aumento della cassa integrazione guadagni ordinaria (+42,8% rispetto a ottobre, +224,4% sul 2011), mentre risultano nettamente in diminuzione rispetto a un mese fa gli interventi straordinari (-52,5%) e la cassa in deroga (-8,8%). Tra i settori più in difficoltà quella della chimica, gomma-plastica, della metallurgia e dei trasporti e comunicazioni. Tengono bene carta, stampa ed editoria, meccanica, lavorazione di minerali non metalliferi e legno.
“Nel mese di novembre – fa notare il Centro Studi di Confindustria – il monte ore complessivo è salito a 1.155.055 rispetto alle 926.948 ore di ottobre.

In particolare, nel ramo industria, le ore autorizzate di cassa integrazione complessive sono state 876mila, +23,9% rispetto a ottobre. Rispetto a novembre scorso (971 mila ore), invece, sono diminuite del 9,7%. Il dato cumulato gennaio-novembre indica una variazione tendenziale rispetto all’analogo periodo del 2011 del -4%”.
Tendenzialmente l’industria raccoglie dei dati peggiori rispetto alla media generale solo per quanto riguarda le ore di cassa integrazioni guadagna ordinaria. Nell’industria le ore autorizzate di Cigo a novembre sono state 790 mila, in aumento del 42,8% rispetto a ottobre. In generale, a novembre si è riscontrato un incremento delle ore di Cigo del 24% rispetto allo scorso mese di ottobre. Per quanto riguarda gli interventi straordinari l’industria ha fatto registrare un calo del 52,5% delle ore rispetto ad ottobre (-44,8% il quadro generale). Positivo per il settore industria anche il dato relativo alle ore di cassa in deroga: -8,8% contro il +88,4% del quadro generale.

I dati trovano conferme anche sul lungo periodo: nell’industria peggiora il quadro relativo alle ore di Cigo (+224,4%), addirittura peggio del quadro generale (+189%). Scendono le ore di cassa straordinaria sia nell’industria (-73,2%) sia a livello generale (-71,3%). In calo nell’industria anche le ore di cassa in deroga (-28,8%) cosiccome a livello generale, seppur in modo molto leggero (-0,3%). L’andamento del dato cumulato degli ultimi sei mesi (giugno-novembre 2012 rispetto a giugno-novembre 2011), evidenzia che gli interventi di cassa integrazione complessivamente autorizzati nel ramo industria sono aumentati del 4,8%. Tale variazione deriva da un forte incremento delle ore di Cigo, cresciute del 394% rispetto al 2011. Nell’analisi per settori industriali, confrontando i primi undici mesi del 2011 con quelli del 2012, fanno registrare un trend molto positivo i settori della carta, stampa ed editoria (-60,4%), della meccanica (-54%), della lavorazione di minerali non metalliferi (-51,5%), del legno (-44,9%).

Più lieve la diminuzione nel tessile (-35,7%) e nell’installazione impianti per l’edilizia (-2,1%). Più complicata la situazione per chimica, gomma-plastica (+228,7%), metallurgia (+271,8%) e trasporti e comunicazioni (+117,4%). Sale il ricorso ai trattamenti di integrazione salariale anche negli alimentari (+26,6%).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche