Omicidio a Marconi, il colpevole si costituisce

News

Omicidio a Marconi, il colpevole si costituisce

Omicidio a Marconi
Omicidio a Marconi

Omicidio a Marconi, si è costituito la notte scorsa Yoandris Medina Nunez, il cubano di 24 anni, accusato di aver ammazzato la compagna di 23 anni con un colpo di pistola alla testa.

Il giovane cubano aveva raggiunto Nicole Lelli, nata ad Ostia, in un locale di Via Galvani in zona testaccio, dove la donna stava trascorrendo la serata in compagnia di amici. Successivamente all’incontro il ragazzo cubano ha chiesto alla ragazza di uscire dal locale per poter parlare. Una volta saliti in auto, il giovane ha prima aggredito la ragazza verbalmente per motivi legati alla gelosia, e successivamente ha sparato colpendo la ragazza alla testa.

L’uomo ha poi messo in moto la macchina e si è allontanato con il cadavere della compagna morta sul sedile del passeggero. All’altezza di Ponte Marconi il giovane ha chiamato la polizia confessando il delitto. Gli agenti hanno subito individuato la polo parcheggiata in un’area di servizio con dentro il corpo della ragazza e l’arma utilizzata, una pistola Beretta calibro 7.65, con matricola abrasa e detenuta illegalmente dal cubano.

Il giovane di 24 anni è stato subito arrestato dagli agenti del commissariato Colombo con l’accusa di omicidio. La giovane coppia si era conosciuta in Italia e si erano sposati la scorsa estate in viaggio a Cuba, un matrimonio, sostengono i conoscenti fatto di continui litigi e scenate di gelosia da parte del marito. Nicole Lelli, era estetista e viveva assieme alla famiglia sulla Collantina, mentre il cubano risulta residente a Velletri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...