Omicidio suicidio a Matelica: uccide la madre e si impicca

Cronaca

Omicidio suicidio a Matelica: uccide la madre e si impicca

Un uomo di 45 anni avrebbe ucciso la madre di 88 colpendola mortalmente con un corpo contundente prima di impiccarsi. E’ accaduto a Matelica, in provincia di Macerata, nelle Marche dove, stando a una prima ricostruzione, Andrea Santoro avrebbe colpito la madre, Maria Paolocci nella casa in cui abitavano in via Laurini, a poca distanza dall’ospedale.

L’uomo, celibe, incensurato e descritto come una persona tranquilla, era disoccupato da alcuni anni e abitava con la madre. Si era laureato in giurisprudenza e prima di rimanere disoccupato aveva lavorato con diversi contratti a tempo determinato in diverse aziende. Ma stamattina alle 8:30 una badante si è trovata davanti uno scenario drammatico: la donna era sul letto, colpita a morte sulla testa mentre il figlio è stato trovato impiccato. Spetterà agli investigatori fare chiarezza sull’esatta dinamica di quello che sembrerebbe essere un omicidio suicidio: potrebbe essersi trattato di un raptus di follia legato ad un momento di depressione.

La madre di Andrea era infatti un ex professoressa non autosufficiente e l’uomo da tempo non riusciva a trovare un’occupazione. Elementi che potrebbero aver scatenato l’ira del figlio il quale dopo aver colpito la donna si sarebbe tolto la vita.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...