Omofobia, nuovo spettacolo del comico ligure Mirko Darar: le date - Notizie.it

Omofobia, nuovo spettacolo del comico ligure Mirko Darar: le date

Genova

Omofobia, nuovo spettacolo del comico ligure Mirko Darar: le date

Omofobia
foto di Mirko Darar

Omofobia, una delle questioni che dividono sia l’Italia che altri Paesi del mondo, sta diventando sempre di più nodo da affrontare, sia a livello istituzionale che culturale. Proprio su quest’ultimo aspetto, è importante la campagna che porta avanti Mirko Darar. Comicità e lotta per i propri diritti sui tacchi a spillo rigorosamente rossi. Si presenta così in scena Mirko Darar, istrionico cabarettista ligure protagonista sul palco questa sera alle 21.15 a Villa Imperiale dove si svolge il festival del Teatro Garage ‘Ridere d’agosto… Ma anche prima’. Mirko Darar utilizza la tecnica del monologo per dare forma a una comicità unica proprio perché si mette a nudo raccontando di sé, della sua omosessualità, dissacrando tanti cliché sul rapporto di coppia gay. Difatti l’artista parla della sua vita privata, del proprio vissuto col suo fidanzato, lo spettacolo è tutto incentrato sui due innamorati specchiandosi ogni giorno con i luoghi comuni del pensiero della gente.

Per chi avesse guardato il film ‘Amici, complici, amanti’ del 1988 diretto da Paul Bogart, può aspettarsi una simil atmosfera in un mix di dolcezza, rabbia, bellezza e follia clownesca di chi ha vissuto sulla pelle la parola pregiudizio.

L’omosessualità che fa ridere come ne ‘il Vizietto’ con l’interpretazione straordinaria di un maestro della comicità quale era Ugo Tognazzi ma che fa anche riflettere un po’ come a guardare ‘Tacchi a Spillo’ di Pietro Almodovar, con un giovane Miguel Bosè proprio in punta di tacchi vertiginosi. L’utilizzo dei tacchi a spillo oggi è diventata una moda molto in voga nella alta moda maschile ma dietro a questa libertà ci sono tantissime battaglie di coloro che hanno una sessualità uguale né più né meno alla sessualità variopinta dell’essere umano. In questi tempi moderni in cui il simbolismo che interpretava Chaplin è tutt’ora presente nella nostra quotidianità fatta di razionalità, volontà, azioni ripetitive nell’ingranaggio della macchina che produce lavoro…

Fermatevi, respirate aria nuova e incominciate a sorridere perché stasera certamente riderete di gusto. Il gusto fine del vero artigianato della comicità che sa di buono.

Biglietti 13 euro, prevendita su www.happyticket.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*