Onoterapia. Anche gli asini sono terapeutici

Noprofit

Onoterapia. Anche gli asini sono terapeutici


Accanto all’ippoterapia, la terapia che utilizza il cavallo, e la pet therapy, che utilizza prevalentemente cani e gatti, di recente in Italia sta prendendo piede l’onoterapia, la terapia che utilizza l’asino.
L’onoterapia sfrutta alcune caratteristiche proprie dell’asino (taglia ridotta, pazienza, morbidezza al tatto, lentezza di movimento e tendenza ad andature monotone) per entrare in comunicazione con il paziente attraverso il sistema asino-utente-operatore. L’operatore svolge le importanti funzioni di facilitare la comunicazione e di addestratore dell’animale.
In Italia abbiamo avuto il caso di Fermo, nelle Marche, dove un ragazzo, reduce da un terribile incidente, grazie anche alla onoterapia è riuscito ad alzarsi dalla sedia a rotelle.

Varie sono le associazioni e gruppi impegnati in questa particolare terapia con gli asini.
Di seguito elenco i principali siti web dedicati all’onoterapia:

Asinergie (www.asinergie.it)
Ragio (www.ragio.com)
Asino mania (www.asinomania.com)
Un asino per amico (www.unasinoperamico.it)
La città degli asini (www.lacittadegliasini.it)
I tratturi dell’asinello (www.itratturidellasinello.it)
Asino amico (www.asinoamico.com)
ZampaMano (www.zampamano.it)
L’asino che vola (www.lasinochevola.it)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche