Opel Insignia Grand Sport 2017: caratteristiche, motori, prezzi

Motori

Opel Insignia Grand Sport 2017: caratteristiche, motori, prezzi

Esposta al salone di Ginevra ha ottenuto un grande successo, la nuova Opel Insigna è pronta per stupire con un’innovativa rivisitazione di linee e misure

Grand Sport, è stata chiamata così la nuova idea di Opel per Insigna, l’ammiraglia di casa.

Caratteristiche

Grandi dimensioni che vengono conservate per un’auto di gamma elevata, anzi addirittura elevate nel passo e nella carreggiata. Lo studio del nuovo progetto vuole per questo modello una linea da grande coupè sportiva, che fa dell’aerodinamica il suo punto di forza rispetto alla versione per così dire standard.

Sportività che coniuga un confort di guida unico ed uno spazio, sia a bordo che di carico, veramente degni di nota. E non può mancare, sempre nell’ottica della guida sportiva di quest’auto, un cruise control che permette diversi stili di guida, adattando anche ammortizzatori, sterzo o acceleratore alle diverse esigenze. Massiccio l’utilizzo anche di soluzioni più leggere per quanto riguarda i materiali impiegati, sempre nell’ottica di una maggiore aerodinamicità e piacere di guida.

Gli interni sono stati ridisegnati e rinnovati all’insegna di una sola parola: lusso, è questo il concetto forte che si vuole decantare, si vuole mettere in evidenza come l’essenza sportiva può incontrare la comodità, anzi avvantaggiarsi con essa per arrivare ad un’esperienza di guida superiore.

Dimensioni auto e bagagliaio

Anche il passo è stato allungato di 92 mm.

e le carreggiate di 11 mm. le dimensioni esterne rimangono le stesse del modello attualmente in listino, cioè 484 cm. in lunghezza e 186 cm. in larghezza. Quello che cambia e risulta all’occhio abbastanza evidente è l’altezza, che si abbassa si 29 mm. passando così da 150 cm. a 147,1 cm. La linea tende ad abbassarsi notevolmente via via che si scorre l’auto verso il lunotto posteriore e, vista di profilo, appare evidente la sua natura aerodinamica da coupè. Meglio distribuiti gli spazi interni che guadagnano qualcosa in termini d spazio secco a disposizione di guidatore e passeggeri.

Il bagagliaio si mantiene in linea con l’attuale versione e conserva una capacità di carico degna di nota, nonostante sia una sportiva riesce a garantire 490 lt. di carico che possono trasformarsi in 1.450 lt. se viene abbattuto il divano posteriore, frazionato in due sezioni.

Quanto consuma

Sul fronte benzina i consumi della Insigna Gran Sport vanno da 7,3 l/100 km a ciclo urbano, 5,2 l/100 km a ciclo extraurbano e 6,0 l/100 km nel misto per il modello di partenza a 11 l/100 km a ciclo urbano, 7,0 l/100 km a ciclo extraurbano e 8,6 l/100 km nel misto per il modello top di gamma.

Per quanto riguarda i propulsori a gasolio si va dai 4,6 l/100 km a ciclo urbano, 3,6 l/100 km a ciclo extraurbano e 4,0 l/100 km sul misto per la versione di partenza ai 8,1 l/100 km a ciclo urbano, 5,1 l/100 km a ciclo extraurbano e 6,2 l/100 km sul misto per il propulsore più potente.

Motori

Ampio il parco motori a disposizione per Insigna Grand Sport che prevede motorizzazioni sia a benzina che a gasolio.

Alimentati a benzina troviamo il propulsore di partenza 1.5 Turbo da 165 cv, potenza non troppo elevata che permette di assaporare un pò del carattere sportivo di questa auto ma senza per nulla eccedere.

Si tratta di un motore che vuole coniugare prestazioni con consumi non troppo elevati.

Ma per chi vuole divertirsi davvero con questa ammiraglia coupè c’è il 2.0 Turbo da 260 cv che, in abbinamento al cruise control, permette di alternare una guida rilassata ed una guida fortemente sportiva. Questa versione è proposta con un allestimento ricco di optional e trazione integrale 4×4. Il cambio rimane manuale allo scopo di creare un contatto maggiore e più ‘fisico’ con l’auto.

I motori a gasolio prevedono un motore 1.6 Turbo proposto in due versioni, una da 110 cv con cambio manuale, ed una da 136 cv sia con cambio manuale che elettronico.

La gamma dei propulsori a gasolio viene completata da un 2.0 Turbo da 170 cv, che offre ampie possibilità di scelta come cambio, manuale o elettronico, abbinabile ad una trazione a 2 ruote motrici o ad una integrale a 4 ruote motrici.

3 in totale i ricchi allestimenti disponibili, denominati Advance, Innovation e Business.

Considerando il Business come un allestimento destinato a chi viaggia per lavora con la propria auto e opta per una soluzione di leasing e non di acquisto in senso tradizionale, tra gli altri 2 la versione Innovation è quella più ricca, dove vengono coniugati sapientemente il confort, la tecnologia intesa sia nel senso di multimedialità e connettività a bordo, sia nel senso della sicurezza interna ed esterna.

In entrambe le versioni destinate alla vendita sono presenti schermi touch da 7″ ed 8″ che permettono non solo di accedere a molte funzioni dell’auto, gestire radio e navigatore semplicemente con la propria voce e gestire il cruise control, ma anche di collegare qualsiasi dispositivo mobile e poterne gestire le funzioni senza toccare lo schermo.

Listino prezzi

Decisamente accattivante il listino prezzi di Insigna Grand Sport. Sicuramente non sono prezzi alla portata di tutti, ma rispetto alla qualità dell’auto, ai ricchi allestimenti proposti ed alla lussuosità che propone sono davvero d’attacco.

I motori a benzina partono da 32.350 euro per la versione 1.5 turbo da 165 cv in versione Advance, 33.850 euro per la stessa versione con cambio automatico.

Si sale decisamente di prezzo per il performante motore top di gamma 2.0 turbo da 260 cv proposto nella sola versione Innovation, 41.350 euro che prevedono cambio automatico e trazione integrale 4×4.

Per quanto riguarda le motorizzazioni a gasolio il 1.6 turbo da 136 cv parte da un prezzo di 33.050 euro con allestimento base (si fa per dire) Advance, se si opta per il cambio automatico il prezzo sale a 34.550 euro. Il motore 2.0 da 170 cv parte da 34.550 euro con allestimento Advance e cambio manuale. Se si opta sia per il cambio automatico che per la trazione integrale 4×4 il prezzo si assesta a 38.600 euro.

Nutrita la lista di optionals disponibili che si possono sommare alla già più che ricca dotazione di serie. Un esempio è la vernice metallizzata che prevede un sovrapprezzo di 900 euro o il pacchetto sportivo che ha un prezzo di 1.150 euro e che prevede paraurti sportivi, minigonne e spoiler posteriore se si vuole rendere più aggressiva la propria auto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche