Orecchioni: sintomi e cura

Salute

Orecchioni: sintomi e cura

Febbre alta, mal di testa e inappetenza: questi sono i sintomi degli orecchioni. Vediamo quali sono i rimedi più efficaci e veloci.

Gli orecchioni o “parotite”, è un’infiammazione delle orecchie che avviene per via di un virus contratto per via aerea. Quest’ultimo provoca l’infiammazione o l’ingrossamento delle ghiandole che producono la saliva, le parotidi, che sono poste proprio dietro all’orecchio.

Generalmente, gli orecchioni sono accompagnati da febbre e si trasmette da persona a persona come il morbillo; è molto frequente nei paesi poco industrializzati poichè negli stati come il nostro, vi sono le vaccinazioni.
Ad essere più soggetti sono i bambini con età che varia dai cinque ai dieci anni ed il picco della malattia si verifica tra la fine dell’inverno e la primavera.
Essendo una malattia virale, non vi è una cura specifica ma la cura principare è quella di alleviare l’infezione. I farmaci più utilizzati sono quindi gli antipiretici per abbassare la febbre, mentre per alleviare il dolore è possibile assumere degli antidolorifici.

Nel caso in cui ad essere afflitto da questa patologia fosse un bambino, dal momento che per via del dolore e della febbre può avere inappetenza, vanno somministrati cibi liquidi e non troppo caldi o acidi per evitare di infiammare ulteriormente le ghiandole.

E’ necessario il riposo e fare dei risciacqui per disinfettare le ghiandole con acqua e sale; per alleviare il dolore si possono fare degli impacchi freddi.

L’echinacea e la propoli sono molto valide per il recupero dalla malattia e per prevenirla in futuro.

E’ possibile inoltre, nei casi meno gravi, ricorrere ai rimedi naturali. Sono molto utili i gargarismi con timo e salvia, oltre ai massaggi locali con olio di lavanda diluito con olio di semi di girasole.
Un valido rimedio della nonna, oltre a quello di fasciarsi la testa con una sciarpa di lana è applicare sul gonfiore della patata grattuggiata e fasciare con un fazzoletto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche