Origine e significato del nome Paolo COMMENTA  

Origine e significato del nome Paolo COMMENTA  

Paolo, dal cognomen latino “Paulus”, è a sua volta derivato dall’aggettivo “paucus” col significato di  “piccolo”. Probabilmente, tale appellativo veniva imposto al figlio più giovane o al minore tra omonimi della stessa famiglia.

Ha ampia diffusione su tutto il territorio italico, grazie soprattutto alla religione cristiana che annovera il culto di ben cinquanta santi aventi tale nome. L’onomastico maschile viene festeggiato il 29 giugno, data relativa a San Paolo Apostolo, certamente uno dei personaggi più noti del Nuovo Testamento.  Inizialmente accanito persecutore dei cristiani, Saulo Paulo di Tarso riceve la rivelazione  di Dio sulla strada per Damasco. La conversione lo porta a diventare il principale missionario della Parola di Cristo tra pagani greci e romani. Il 26 gennaio è invece ricorrenza di Santa Paola vedova, matrona romana proveniente dalla famosa famiglia senatoria degli Scipioni. Ricordata tra le prime fondatrici del monachesimo femminile.

Animale totem collegato è il castoro, simbolo di carattere costruttivo e perseverante. In associazione il colore rosso, ad indicare la sua natura vitale. Solitamente la personalità di chi possiede tale nome è caratterizzata da enorme energia ed emotività, talvolte trattenute da un’esagerata tendenza alla riflessione.

Ciò lo porta a comportarsi in maniera spesso contraddittoria. Tra le qualità connesse al nome, la capacità di socializzazione e la fiducia in se stesso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*