Orrore Green Hill: un centinaio di cani morti stipati nel congelatore COMMENTA  

Orrore Green Hill: un centinaio di cani morti stipati nel congelatore COMMENTA  

Montichiari (Brewscia) – Gli uomini del corpo della guardia forestale hanno portato alla luce l’ennesimo orrore di Green Hill, il centro per l’allevamento di cani Beagle destinati alla sperimentazione e sottoposto a sequestro nei giorni scorsi.

Un centinaio di cani morti sono stai rinvenuti stipati in un congelatore. Perché gli animali morti si trovassero lì dentro ancora non è chiaro. Non solo, è stato accertato che 400 dei 2300 cani rinchiusi tra i capannoni di Green Hill non avevano il microchip di riconoscimento previsto dalla legge.

I cani – questo il sospetto che si fa strada in queste ore – potrebbero essere stati utilizzati anche per testare prodotti cosmetici.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*