Orzaiolo: rimedi e cura naturale

Salute

Orzaiolo: rimedi e cura naturale

L’orzaiolo è un disturbo molto fastidioso dell’occhio che avviene per via di un’infezione, a volte anche per degli errati cosmetici. Come liberarsene? Ecco qualche rimedio, compresi quelli della nonna!

Con il termine “orzaiolo”, si fa riferimento ad un infiammazione infettiva dell’occhio che può presentarsi sia sottoforma di brufolo che di ascesso che colpisce la parte esterna o l’angolo ma nei casi più gravi può verificarsi anche all’interno dell’occhio.
E’ causato dai batteri che si depositano sulle ciglia e che si moltiplicano molto facilmente anche grazie ad una pulizia frettolosa degli occhi (ad esempio quando non ci strucchiamo perfettamente) o quando si portano le lenti a contatto. Ma possono dipendere anche da uno squilibrio ormonale o una malattia virale.
I sintomi più evidenti, oltre al dolore, sono una tumefazione dell’occhio con arrossamento e bruciore. Tendenzialmente, l’orzaiolo “scoppia” dopo circa due giorni ma non va assolutamente sottovalutato per evitare il peggioramento dell’infezione.
Se con i rimedi casalinghi non dovesse assorbirsi, consultate il vostro medico.

Durante questo breve periodo è consigliabile non truccarsi per evitare di contaminare anche l’altro occhio.

Veniamo dunque ai rimedi più utilizzati per liberarsi di questo fastidioso problema.

Un metodo che viene ancora utilizzato è quello di guardare l’interno di una bottiglia dell’olio.

Anzi, l’occhio andrebbe appoggiato per qualche secondo sull’orlo della bottiglia. Può sembrare assurdo ma ci sono delle prove sull’effettiva guarigione, infatti l’olio extra vergine ha proprietà antinfiammatorie.

Può essere utile anche applicare sull’occhio un batuffolo di cotone imbevuto di tè verde tiepido e filtrato. Lasciate in posa per qualche minuto, senza strofinare! Ripetete più volte durante la giornata. Allo stesso modo potete anche applicare sull’occhio stando sdraiati, una bustina di camomilla per almeno un quarto d’ora.

Un rimedio più semplice ma comunque efficace, è quello di fare degli impacchi di acqua calda, aiutandovi con una garza o un panno morbido.
Infine, molto utile è il decotto di curcuma. Mescolate due cucchiaini di curcuma in un bicchiere d’acqua, portate ad ebollizione e filtrate per eliminare i residui. Applicate per più volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

capelli corti
Salute

Come avere capelli più folti con metodi naturali

23 agosto 2017 di Maura Lugano

I capelli sono una componente importante della bellezza e del fascino di donne e di uomini, per questo averne pochi è spesso vissuto come un vero e proprio difetto estetico,a ma in realtà ci sono pochi difetti estetici a cui non è possibile rimediare: la calvizie, l’alopecia e il diradamento dei capelli in donne e uomini sono problemi estetici che hanno una soluzione.