Ospedale Bambin Gesù, la Tac a forma d’astronave per non spaventare i bimbi

News

Ospedale Bambin Gesù, la Tac a forma d’astronave per non spaventare i bimbi

La chiamano “Astro-Tac” ed è ‘ atterrata’ nella sede di Palidoro dell’ospedale Bambino Gesù di Roma. È un macchinario per la Tomografia assiale computerizzata di ultima generazione: accelera significativamente la durata degli esami pediatrici, riduce il ricorso all’anestesia e, avendo la forma di una base spaziale non spaventa i più piccoli che devono sottoporsi a un esame così delicato. La Tac, inaugurata oggi, è stata acquistata con i proventi della campagna ‘Ospedale Senza Dolore’. La “base spaziale” di Palidoro si sviluppa su una superficie di 280 metri quadrati. Tre gli ambienti principali, una sala Tac con vicino un locale tecnico e una sala comandi, un’ampia ‘recovery room’ e una sala d’attesa.

La Tac e i locali sono stati decorati e allestiti secondo un progetto grafico che recupera la magia e la suggestione dello spazio: il viaggio tra astri e costellazioni comincia gia’ dalla sala d’attesa per arrivare alla sala Tac, decorata come l’interno di una navicella spaziale.

“La grande velocità di acquisizione dati della nuova Tac multistrato – si legge nel comunicato del Bambino Gesù – consente di limitare il ricorso all’anestesia nei pazienti che non riescono a rimanere fermi per il tempo necessario ad eseguire questo tipo di esame”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche