Osteopatia vs allopatia: Fondamentali differenze COMMENTA  

Osteopatia vs allopatia: Fondamentali differenze COMMENTA  


Per praticare tanto l’osteopatia quanto l’allopatia occorre avere studiato e avere una licenza. Diplomati delle scuole di medicina osteopatica o allopatica hanno titolo e qualifica per perseguire qualsiasi specialità, tra cui la chirurgia.


Le due principali differenze tra le due sono una certa formazione e una certa filosofia. La formazione di un medico osteopatico viene riceveuta nella scuola di medicina e include corsi estensivi in medicina osteopatica manipolativa o OMM. Attraverso questo approccio sul campo, molta enfasi viene messa sul sistema muscolo-scheletrico e i suoi effetti sulla salute del paziente. Questo è quindi un riflesso della filosofia osteopatica, che è un una filosofia di tipo olistico: i sintomi devono essere visti nel contesto del paziente, e il paziente deve essere visto come un tutt’uno. Ad esempio, mettiamo il caso di una persona che ha una limitata capacità di respirare. Il medico osteopatico è addestrato a guardare la colonna vertebrale toracica alla ricerca di cose quali un’eccessiva curvatura e anomalie vertebrali di posizione. Un paziente che soffra di emicrania può essere valutato per questioni craniche o disfunzioni cervicali.

Leggi anche

Salute

Quale acqua scegliere al supermercato

Acqua minerale in bottiglia reperibile sulle scaffalature del supermercato: ecco tutte le tipologie a seconda delle caratteristiche organolettiche, fisico-chimiche e microbiologica L’acqua è di vitale importanza per la salute umana Leggi tutto
Salute

Come curare le mani screpolate

Mani secche, screpolate e con setole: crema di cocoa butter, olio extra vergine d’oliva, olii di jojoba, di bamboo, burro di cocco e di karité: ecco come contrastare la disidratazione dell’epidermide Mani secche e screpolate? Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*