Osteopatia vs allopatia: la Storia COMMENTA  

Osteopatia vs allopatia: la Storia COMMENTA  


I termini “allopatico” e “osteopatico” sono sorti intorno al 1874 quando gli studiosi A.T. e M.D., hanno ufficialmente rotto i ponti con la medicina tradizionale.


Dopo aver perso la moglie e i figli a causa di una malattia che i medici non furono in grado di curare, egli cercò di migliorare i metodi di trattamento dei pazienti nell’ottica di enfatizzare il processo di guarigione del corpo unico.


Ancor prima che avvenisse la morte dei suoi familiari, A.T. aveva già avuto esperienza con quella che sarebbe diventata una delle sue tecniche osteopatiche: le maniere di posizionamento e riallineamento del corpo per diminuire il dolore e migliorarne le funzioni.


Le tecniche che ha studiato e creato erano anche mirate a ottimizzare la capacità del corpo di guarire se stesso e di rimuovere eventuali ostacoli da questo obiettivo. La medicina osteopatica è ora ampiamente accettata, anche se tale accettazione è stata duramente conquistata. Per anni, questa pratica ha dovuto combattere contro la discriminazione legale dell’associazione medica americana, contro gli ospedali e le compagnie assicurative, in particolare in California.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*