Come ottenere un rimborso dopo la clonazione della carta di credito?

Economia

Come ottenere un rimborso dopo la clonazione della carta di credito?

pos rimborso

Per ottenere il rimborso, dovete inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno a un indirizzo che vi verrà fornito dalla Banca.

Agosto. Tempo di vacanze. I risparmi dell’anno sono dormienti sul conto e, finalmente, è giunta l’ora di risvegliarli. Si arriva al POS più vicino a casa, si prova a prelevare ma, ecco l’infausta sorpresa: i soldi sono spariti. E di certo non siamo stati noi a prelevarli. Cosa fare?

Per prima cosa, non serve farsi prendere dal panico: lasciarsi andare allo sconforto o maledire gli dei tutti non servirà a far ricomparire magicamente i soldi scomparsi.

Bisogna invece mantenere la lucidità e agire per arginare i danni nel minor tempo possibile: innanzitutto, la prima cosa da fare se siete sicuri che a prelevare non siate stati voi né un vostro parente o amico, è stampare il saldo o controllarlo da casa tramite l’home banking, di modo da capire dove e quando i vostri soldi sono stati prelevati.

Una volta che avrete in mano questi dati, chiamate il numero verde – diverso da banca a banca – e bloccate la vostra carta di credito, di modo da evitare che i malintenzionati che vi hanno preso di mira continuino a sperperare i vostri soldi.

Successivamente, andate nella vostra filiale e raccontate l’accaduto, spiegando per filo e per segno che non siete stati voi a svuotare la carta di credito.

A questo punto, una domanda sorge spontanea: verrete risarciti della cifra scomparsa? Assolutamente sì.

Le banche infatti sono tenute a rimborsare monetariamente eventuali addebiti che non sono frutto delle operazioni dei propri clienti.

Per ottenere il rimborso, dovete inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno a un indirizzo che vi verrà fornito dalla Banca. Tale raccomandata deve contenere la domanda di rimborso e copia della denuncia che dovete fare ai carabinieri o alla polizia. Per quanto riguarda i tempi, nella maggior parte dei casi la banca rimborsa il cliente tra i 3 e i 6 mesi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche