Overdose di viagra finisce con amputazione del pene

Esteri

Overdose di viagra finisce con amputazione del pene

Doveva essere una nottata indimenticabile a suon di sesso ma si è trasformata in una vera tragedia per un colombiano di 66 anni che si è ritrovato con il pene amputato in seguito a una vera e propria overdose di viagra. Per stupire la sua nuova fidanzata, il 66enne ha pensato bene di ingoiare una bella manciata delle note pillole blu, nella speranza di avere un’erezione che la lasciasse a bocca aperta. Ma il troppo Viagra ingerito gli è costato un’erezione perenne, interrotta dal chirurgo che ha purtroppo dovuto, è proprio il caso di dirlo, darci un taglio. Dopo aver trascorso alcuni giorni di vera e propria sofferenza, il colombiano è corso nell’ospedale di Gigante ma i medici ne hanno immediatamente disposto il trasferimento nel nosocomio di Neiva. Qui gli è stata diagnosticata una frattura del pene e i medici non hanno potuto fare altro che amputarglielo poichè il forte afflusso di sangue ne aveva irreversibilmente compromesso la funzionalità.

Questa patologia è nota con il nome di priapismo e va trattata entro 24 ore altrimenti il pene verrà irrimediabilmente danneggiato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche