Padova-Pescara: precedenti e probabili formazioni

Calcio

Padova-Pescara: precedenti e probabili formazioni

Una crisi per due. Tocca a Padova e Pescara riaprire il doloroso capitolo del campionato di Serie B sei giorni dopo la tragedia Morosini ancora ben presente nella mente e negli occhi di tutti, in particolare dei colleghi di Mario che, incapaci di darsi una spiegazione di quanto accaduto, torneranno in campo con un pizzico di fisiologica paura soprattutto gli abruzzesi, che hanno visto letteralmente la morte in faccia. Ma da venerdì in avanti non ci sarà purtroppo spazio per retropensieri: il carrozzone deve riprendere la propria marcia e pure a ritmi forzati tra recuperi e turni infrasettimanali. E per ricominciare ecco la sfida tra due grandi in aperta difficoltà, di gioco e di risultati.

Padova: il passo falso di Castellammare è costato tantissimo a livello di classifica. L’aggancio del Varese e quello che sembra prossimo della Samp spalancano l’incubo di non entrare nemmeno nei playoff per una squadra che avrebbe dovuto dominare la stagione.

Ma se in Campania si è visto un gioco tutto sommato soddisfacente, per invertire la tendenza c’è bisogno di cambiare passo all’Euganeo dove la media recente è da retrocessione, ma in questo senso è una mazzata l’infortunio di Cutolo, l’unico in grado di sparigliare le carte in un reparto con troppi giocatori simili: il fantasista starà fuori tre settimane per una lesione al gemello del polpaccio sinistro. Scontato l’abbandono del 4-4-2 per il ritorno al modulo con il trequartista che sarà uno tra Bentivoglio e Lazarevic alle spalle della coppia Ruopolo-Succi, ancora preferito a Cacia. In mezzo tornano Italiano e Cuffa con Bovo, dietro Portin al posto dello squalificato Legati. Indisponibili: Jelenic, Milanetto, Hallenius, Cutolo. Squalificati: Legati.

Pescara: se n’era accorto anche il pubblico dell’Adriatico, sabato scorso, prima della tragedia. La macchina sforna-spettacolo che sembrava indistruttibile fino a gennaio non si è solo inceppata ma è letteralmente andata in frantumi. Il Pescara è in crisi profonda: contro il Livorno era già sotto di due reti dopo mezz’ora e ad un attacco che crea ma spreca troppo corrisponde una retroguardia inguardabile come mai prima d’ora anche perché mal protetta da un reparto, quello centrale, in chiara flessione.

Il problema è atletico ma proprio per questo si spera solo transitorio: ecco perché scendere in campo a Padova, contro una squadra che fatica a sviluppare gioco, potrebbe rappresentare la svolta per i biancoazzurri. Fuori causa l’infortunato Zanon sostituito da Bocchetti con Balzano a destra, Immobile non è al meglio dopo uno scontro in allenamento con Caprari ma dovrebbe essere regolarmente in campo. Torna titolare Sansovini. Indisponibili: Martin, Zanon. Squalificati: nessuno.

Precedenti: la cabala dice Padova. Su undici confronti a livello di Serie B i biancoscudati hanno vinto per ben otto volte, di cui cinque nelle ultime sei sfide, con due pareggi ed una sola sconfitta, l’1-3 maturato il 26 gennaio 1997 con doppietta di Ottavio Palladini e sigillo di Sasà Sullo. Insomma il posto migliore per rialzarsi per il Padova non sembra essere l’Euganeo, dove peraltro si sono svolti appena tre scontri diretti, primo dei quali proprio quello sopra citato mentre l’ultimo è il netto 3-1 del 23 ottobre 2010 con i gol di Succi e la doppietta nel finale dell’ex Vantaggiato che annullarono l’illusorio vantaggio di Sansovini.

Prima di quel giorno le squadre non si affrontavano dalla stagione 1997-’98. Pescara a segno appena tre volte in casa del Padova: oltre ai tre gol della vittoria di sedici anni fa ed il punto della bandiera dello scorso anno si ricorda l’1-1 del 4 febbraio 1990 quando il gol di Pasquale Traini fu pareggiato da Pippo Maniero.

Probabili formazioni. Padova: Perin; G. Donati, Portin, Trevisan, Renzetti; Bovo, Italiano, Cuffa; Lazarevic; Succi, Ruopolo. Pescara: Anania; Balzano, Romagnoli, M. Capuano, Bocchetti; Nielsen, Verratti, Cascione; Sansovini, Immobile, Insigne.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...