Padova-Verona: le probabili formazioni

Calcio

Padova-Verona: le probabili formazioni

Il nordest è una delle pochissime zone d’Italia risparmiate dalle fittissime nevicate di questo memorabile inizio di febbraio. Neppure un fiocco di neve a Padova: ed allora il gran derby si giocherà regolarmente. Se poi Dal Canto accompagnerà la discesa in campo con l’avverbio purtroppo non lo sapremo mai, o almeno non fino a quando sarà noto il risultato finale, ma egoisticamente un rinvio non sarebbe certo spiaciuto al tecnico biancoscudato, alle prese con un altro momento delicato, l’ennesimo di una stagione che, dopo la prima sconfitta subita a Bergamo a fine ottobre, non ha più regalato quella continuità indispensabile per stazionare nei quartieri alti. Alla naturale rivalità si aggiunge il fascino di un confronto diretto: erano ventuno anni che Padova e Verona non erano in corsa insieme per la promozione in Serie A (quell’anno Hellas secondo e Padova quinto) e se si pensa che il confronto diretto in massima serie manca dal 1958, ecco che la voglia di calcio delle due tifoserie sale a livelli altissimi, più forte anche del freddo che non impedirà di riempire le tribune dell’Euganeo (previsti oltre 12000 spettatori).

I due tecnici sono alle prese con non pochi problemi di formazione: Dal Canto, senza Trevisan e Legati, ha gli uomini contati in difesa (anche per colpa del mercato…) e dovrà puntare sulla coppia Trevisan-Schiavi mentre Mandorlini pur ritrovando Mareco e con Tachtsidis regolarmente convocato sarà ancora privo di Hallfredsson: per la sua sostituzione crescono le quotazioni di Gennaro Esposito, messo da parte per l’intero girone d’andata Da notare nel Padova l’assenza di Milanetto, infortunato ma ormai fuori dai giochi ed alle prese pure con lo scandalo-scommesse.

Sono appena tre i punti che separano in classifica le due squadre, alle prese con momenti diversi ma non troppo: perché è vero che a stare peggio è il Padova, abbonato ormai alle sconfitte in trasferta ed incapace di ritrovare la giusta continuità anche in casa, ma dall’altra parte l’Hellas è reduce da due pesanti battute d’arresto esterne in altrettanti scontri diretti.

E se a Pescara la prestazione non era mancata, contro il Sassuolo tra errori arbitrali e di stesura della formazione, i gialloblù hanno vissuto un pessimo pomeriggio. Da dimenticare in fretta, magari ricordando lo spettacolo della sfida d’andata quando, al netto degli insulti a Cutolo e della successiva reazione del giocatore, si assistette a 90’ di calcio-spettacolo, su ritmi vorticosi. Ma è passato un girone, ed ora i punti scottano: l’imperativo comunque è non perdere. Probabili formazioni. Padova: Pelizzoli; G. Donati, Portin, Schiavi, Renzetti; Bovo, Italiano, Marcolini; Benticoglio; Hallenius, Ruopolo. Verona: Rafael; Abbate, Mareco, Maietta, M.

Scaglia; Russo, Esposito, Tachtsidis; Jorginho; N. Ferrari, Gomez.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche