Padre disperato chiede aiuto ai figlio, bastano 80 euro, loro dicono di no COMMENTA  

Padre disperato chiede aiuto ai figlio, bastano 80 euro, loro dicono di no COMMENTA  

«Vi ho mantenuti per una vita e vi ho dato una posizione. Ora sono quasi alla fame. Aiutatemi voi», questa la richiesta d’aiuto lanciata ai due figli da un 80enne, che abita alla periferia di Treviso.  «Arrangiati», la risposta secca dei due figli.


Il genitore, non sapendo a chi rivolgersi, ha chiesto consiglio all’avvocato Fabio Capraro. È stato così che ha scoperto che “onora il padre e la madre”, oltre che un concetto etico religioso, è anche una regola giuridica. Ha così trascinato i figli in tribunale, chiedendo gli alimenti, in quanto avrebbero violato gli obblighi dell’assistenza familiare, così come previsto sia dal Codice civile che da quello penale.


«Ho una pensione di 600 euro al mese ma trecento li spendo per l’affitto. Con gli altri non riesco ad arrivare a fine mese. Datemi una mano.

Mi bastano meno di 80 euro a testa. Con 150/160 euro al mese in più riesco a sbarcare dignitosamente il lunario» spiega l’uomo al termine del processo.

Leggi anche

2 Trackback & Pingback

  1. Padre disperato chiede aiuto ai figlio, bastano 80 euro, loro dicono di no
  2. Padre disperato chiede aiuto ai figlio, bastano 80 euro, loro dicono di no | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*