Padre lascia annegare la figlia, meglio morta che disonorata

News

Padre lascia annegare la figlia, meglio morta che disonorata

Il mondo è grande e vario, popolato da persone di culture diverse, a volte talmente distanti da non poter avere quasi alcun punto di contatto. Ma di una cosa si pensava di poter essere sicuri, e cioè del legame ‘animale’ che lega i genitori ai figli, e che, salvo gravi devianze, fa sempre preferire ai primi il sacrificio della propria vita piuttosto che quella dei secondi.
Eppure, a volte, i condizionamenti culturali possono essere così forti da annichilire questo istinto primordiale, come nel caso di un padre che, sulla spiaggia di Dubai, ha preferito salvaguardare un ruolo sociale piuttosto che impedire l’annegamento della figlia.
La ragazza, 20 anni, in spiaggia con la famiglia, era entrata in acqua e si era sentita male. Gridando, aveva iniziato a chiedere aiuto e due bagnini, poco distanti, stavano per intervenire quando il padre si è intromesso sostenendo che due uomini estranei non avrebbero mai e poi mai toccato sua figlia, perché l’avrebbero disonorata.

Mentre l’uomo, di stazza tale da riuscire a tenere a bada i due bagnini, sbraitava le proprie convinzioni, la figlia è annegata a pochi metri di distanza.
Ora l’uomo sarà perseguito dalle autorità di Dubai, ma la considerazione conclusiva è affidata ad alcuni quotidiani arabi, dove alcuni hanno evidenziato la necessità che le spiagge siano dotate di un maggior numero di bagnini di sesso femminile, proprio per far fronte a episodi quali quello appena avvenuto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche