Paesi e Viaggi, Vienna un posto incantato

News

Paesi e Viaggi, Vienna un posto incantato

Vienna di sicuro non è una città noiosa come in tanti la descrivono, e neanche i suoi abitanti sono persone fredde e scontrose. Infatti chi ha fatto un viaggio in questa incantevole città sa che Vienna è un paese molto caldo e accogliente. Nel paese secondo alcune indiscrezioni pare che funziona tutto molto bene, a partire dai mezzi di trasposto che vi sono. Vienna è definita la capitale artistica d’Europa grazie ai capolavori di Klimt, gli stravaganti palazzi di Hundertwasser e anche per il passaggio di uno dei più grandi musicisti al mondo come Mozart.

Ma ovviamente Vienna non è solo una città dove è possibile visitare luoghi e monumenti in quanto di notte si accende per dare sfogo ai divertimenti. Infatti nella città troviamo moltissimi bar e chioschetti che la illuminano. Inoltre se si decide di visitare la città nel mese di Agosto si potrebbe anche vedere il festival del Cinema. Ecco alcuni consigli di cosa visitare in questa splendida città.

Vienna-Hofburg Palace questo è uno dei palazzi più grandiosi che ci sono a Vienna, infatti non è un caso che questo sia il palazzo imperiale, dove vi hanno vissuto alcuni esponenti della famiglia Asburgo.

Ancora oggi questo palazzo ha una struttura maestosa, esso è definito il simbolo della signorilità Viennese. Poi possiamo visitare il Duomo di Santo Stefano che sembra molto malinconico e vivace nello stesso tempo. Infatti esso è caratterizzato da colori scuri come grigio, ma poi ha un tetto ricoperto da 250 mila tegole di maiolicato smaltato che contrasta con il colore principale. È una struttura molto grande tanto da non permettere ai visitatori di fotografarlo per intero. Hundertwasser House, Frederick Hundertwasser era uno scultore ed anche architetto. Esso non era alquanto comune e banale. Infatti il suo genio ha dato vita a delle costruzioni che sono molto eccentriche ancora oggi. Infatti Hundertwasser ha dato vita ad alcune delle costruzioni più bizzarre che esisto in tutt’Europa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche